cronaca

Pendolari esasperati. Intervengono i parlamentari Bellillo, Giulietti e Stramaccioni

martedì 19 luglio 2005
Pendolari esasperati, in questi giorni e a dire il vero da “sempre”, per le sempre difficili condizioni di viaggio. Decisi ad un’azione forte con Trenitalia anche i Comuni dell’Orvietano e dell’Alto Lazio, e le Provincie di Terni e Viterbo, enti istituzionali che hanno raccolto, giŕ dall’anno scorso ma sembrerebbe senza esito, la protesta del bacino d’utenza che fa capo alla stazione di Orvieto.
In attesa dell’incontro di giovedě tra Comitato pendolari, Istituzioni e Trenitalia, intanto i parlamentari umbri Katia Bellillo, Giuseppe Giulietti e Alberto Stramaccioni hanno inviato sulla questione un’interrogazione al Ministro delle Infrastrutture, al Ministro della Salute e al Ministro dell'Ambiente per sapere se, visto che il viaggiatore deve attenersi a tutta una serie di norme e regole, pena la sanzione, non si debba pensare anche, nell’ottica inversa e paritaria, a forme di risarcimento al viaggiatore per i danni e i disservizi causati da Trenitalia ai propri clienti. Gli onorevoli umbri chiedono anche di conoscere a cosa sono dovuti i sistematici ritardi dei treni provenienti dal sud e perché dopo una breve esperienza non sono piů presenti gli addetti alla pulizia treni durante le lunghe percorrenze; invitano inoltre i Ministri in questione a disporre un'indagine sanitaria sullo stato igienico dei treni attraverso le ASL, o le ARPA, o i Carabinieri del N.O.E e chiedono infine quando e con quali tempi sono previste le sostituzioni dei treni al momento circolanti e mai ricondizionati.

A far scattare l’ennesima e ferma protesta dei pendolari, che hanno appunto deciso di rivolgersi anche ad alcuni rappresentanti del Parlamento, sono, come si evince anche dall’interrogazione, i continui ritardi dei treni provenienti dal Sud, la pulizia dei treni “assolutamente insufficiente se non totalmente assente, in particolare sugli I.C. della mattina transitanti ad Orvieto alle 7.33”, i vapori maleodoranti dei ferodi dopo le frenate, la sorditŕ di Trenitalia alle segnalazioni nonostante le assicurazioni del personale di bordo di aver segnalato le lamentele alle strutture di competenza.
La goccia che ha fatto traboccare il vaso l’ultimo grave episodio del 24 giugno scorso sull'I.C. delle 7.33 da Orvieto per Roma, con il convoglio fermo a pochi metri oltre la galleria di Orte, l'intero tratto in galleria percorso a passo d'uomo con varie emanazioni di fumo ben visibili dai finestrini e l’aggravante che, in questa situazione, il macchinista e il capotreno non riuscissero a comunicare telefonicamente dall'interno della galleria per mancanza di copertura del segnale, con un pericolo ben comprensibile in caso di grave incidente.

Giovedě l'incontro tra pendolari, istituzioni e i responsabili Trenitalia Severi e Saccŕ

Commenta su Facebook

Accadeva il 13 dicembre

Ludovico Cherubini strepitoso a Spoleto, fa suo l'Open Regionale Assoluto di Spada Maschile

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

A grande richiesta al Mancinelli torna per il sesto anno "Canto di Natale"

All'Unitus si parla di "Evoluzione delle tecnologie in ambito digitale" e "Project Management"

Promozione della lettura, sì della Regione allo schema di protocollo d'intesa con l'Associazione italiana biblioteche

"Disagio e pregiudizio minorile", convegno in sala consiliare su bullismo e violenza

Un aquilone, forse

Di fiori

Il colonnello Maurizio Napoletano alla guida del Comando militare dell'Esercito Umbria

Concerto Baratto per la Caritas. Maurizio Mastrini al Teatro degli Avvaloranti

Un'ordinanza del sindaco vieta l'accesso alla frazione di Pornello per motivi di sicurezza

Consumo di alcolici, i dati dell'indagine "Passi" nel territorio

In sala consiliare c'è il convegno su minori stranieri non accompagnati

All'Auditorium Comunale va in scena "Il Presidente, una tragica farsa"

Ussi Umbria si conferma campione d'Italia. Finale dedicata a Dante Ciliani e ai terremotati

"Natale in Musica", tutti i concerti della Scuola Comunale di Musica "Adriano Casasole"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta il Comune di Orvieto nel consiglio direttivo di Felcos Umbria

Via le auto da Piazza della Pace, c'è la pulizia straordinaria

"Venite Adoremus". Concerto in Duomo della Corale "Vox et Jubilum"

Giornata di Studio per la Polizia Locale, tanti gli argomenti affrontati

Sei incontri per "Stare bene a scuola e a casa". Via al corso promosso da Iisacp, Orviet'Ama e Sert

Milano, troppo Milano o forse no

Elegia per una morte cattiva

Percorrevo con te una assolata

"Lazio in gioco", l'Istituto "Leonardo da Vinci" per il contrasto alla dipendenza da gioco d'azzardo

"Natale sicuro", la polizia intensifica il controllo del territorio