cronaca

Ricomposto il consiglio direttivo di Confcommercio

martedì 12 luglio 2005
Nella seduta di ieri, lunedì 11 luglio, la Confcommercio di Orvieto ha quasi completato la ricostituzione del proprio Consiglio Direttivo e delle due vice presidenze, organi dove ultimamente si erano rese vacanti alcune nomine.
Ad oggi, tra vecchi e nuovi membri il Consiglio della Confcommercio di Orvieto risulta così composto: Giuseppe Santi (Presidente), Marco Ricci e Luigi Manieri vice presidenti), Luca Bravetti, Stefania Conticchio, Alberto Crocchia, Giuseppe Morino, Federico Paci, Andrea Passeri, Marco Passero, Luca Piazzai, Paolo Roticiani, Piero Salituri.
Tra le questioni più impellenti che i nuovi organi di Confcommercio affronteranno spiccano l’esigenza di una rappresentanza del comparto all’interno del Cda di Risorse per Orvieto e la questione dell'aumento delle tariffe dei parcheggi della rupe, decisione che secondo l'associazione penalizza fortemente l’utenza commerciale e turistica.
Quanto al futuro della ex Caserma Piave, "rivestirà un'importanza talmente determinante per le possibilità di nuovo sviluppo e di rilancio economico della nostra città - afferma Confcommercio - tale da richiedere un’assunzione condivisa di responsabilità ed una partecipazione corale nelle scelte da parte di quelle forze sociali ed economiche che più rappresentano il tessuto vivo di questa comunità. Chiediamo quindi che si voglia colmare il vuoto di un Consiglio d’Amministrazione di Risorse per Orvieto che attualmente non annovera una rappresentanza ufficiale di quella categoria che, più di altre, ha a cuore le sorti del territorio perché in esso opera e da questo trae vantaggi o svantaggi competitivi. Le categorie che Confcommercio rappresenta, albergatori, ristoratori, operatori del commercio e dei servizi, sono state peraltro le sole che hanno espresso, tramite i canali associativi, alcune progettualità che possono essere degne di considerazione. Anche per questo un nostro apporto potrebbe essere utile".

Commenta su Facebook