cronaca

Ecosviluppo. Nasce l'associazione interregionale La Renara

martedì 12 luglio 2005
Ancora una realtŕ che ha come scopo la salvaguardia e la valorizzazione dell'ambiente. Si tratta di una nuova associazione "La Renara-Per l'ecosviluppo del territorio", che aggrega cittadini di Orvieto, Castel Giorgio, Acquapendente, e anche di altri comuni umbri e del Viterbese, con l'intento di attivarsi per la salvaguardia e la valorizzazione della Z.R.C. (Zona Ripopolamento e Cattura) denominata "La Renara" e dei territori limitrofi.
Partendo dal valore concreto dell'ecosistema della Renara, dovuto alle caratteristiche naturali, rurali e paesaggistiche del luogo, l'associazione aspira a diventare un punto di riferimento per tutti coloro che, in maniera propositiva, sentono l'esigenza di dare il proprio contributo per promuovere una cultura ecologica.
Tra i primi atti della neonata associazione, č stato chiesto formalmente alla Provincia di Terni, che gestisce la Z.R.C., di non cedere alle pressioni di una piccola parte del mondo venatorio locale, che vorrebbe far riaprire una parte della zona alla caccia e, a supporto della richiesta, č stata attivata anche una raccolta di firme.
Il fatto che l'area sia rimasta protetta per circa trent'anni ha infatti permesso che, nel tempo, si sia creato un habitat ideale non solo per le specie considerate cacciabili, ma anche per molte altre, alcune ormai rare come ad esempio il picchio verde o l'hyla arborea, la comune raganella. "Andare ad intaccare questo equilibrio - si afferma - avrebbe conseguenze disastrose, dirette ed indirette, su quello che, a tutti gli effetti, č un patrimonio della collettivitŕ".

L'associazione La Renara non si limita a questa azione specifica di salvaguardia della zona Z.R.C., ma sta giŕ lavorando per instaurare un dialogo costruttivo con il mondo agricolo e con quello venatorio, per promuovere la partecipazione dei cittadini in difesa della qualitŕ della vita e il rilancio di progetti integrati delle attivitŕ economiche locali che siano compatibili con le esigenze di protezione dell'ambiente, promuovendo tra l'altro la tipicizzazione dei prodotti del territorio, la riconversione biologica delle colture e degli allevamenti, il ripristino degli habitat naturali.
Per l'autunno č inoltre in agenda un primo convegno, con la presenza di esperti autorevoli, per presentare ai cittadini e alle autoritŕ in maniera piů approfondita gli scopi dell'associazione.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"