cronaca

Caro Scuolabus e Mensa. Riguarda solo la fascia piů alta di reddito

giovedì 23 giugno 2005
Ha suscitato prese di posizione e lamentele - come giŕ scritto in precedenti articoli - se non addirittura polemiche con allarmate telefonate alla stampa e interventi on line sulla nostra finestra di dialogo col sindaco, l'adeguamento da parte dell'amministrazione comunale delle quote dei servizi scolastici dello scuolabus e della mensa.
A mettere in fermento molte famiglie č stato l'aumento del buono pasto, portato da 2,50 a 3,50 euro, e il ritocco del servizio di trasporto scolastico da 25 a 30 euro mensili. Ancora piů sentita, poi, la protesta per la novitŕ della tassa di iscrizione: 20 euro per la mensa, 30 per lo scuolabus.
Molte famiglie si sono subito allarmate, senza neanche soffermarsi troppo a notare che la lettera degli uffici comunali inviata per informare sui tempi e sulle modalitŕ di iscrizione ai servizi prevedeva anche, per la quota del buono pasto, una fascia molto articolata a seconda dell'ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) che stabilisce diverse serie di costo, che vanno da 0 euro a 3,50 passando per aumenti progressivi di 0,50 euro.
Questa mattina, a seguito della protesta, il sindaco Stefano Mocio e l'assessore ai Servizi Sociali Cecilia Stopponi si sono incontrati con un nutrito gruppo di mamme che lo avevano richiesto per discutere il problema e spiegare meglio le scelte dell'amministrazione, evidenziate anche in un comunicato stampa.
Una delle ragioni addotte č l'aumento di competenze e la diminuzione dei trasferimenti di fondi imposti alle amministrazioni locali -Regioni, Province, Comuni - dai Governi Centrali, che dunque implicano azioni di razionalizzazione e redistribuzione delle risorse. L'amministrazione orvietana sottolinea tuttavia di essere molto attenta a non applicare aumenti in modo indiscriminato, ma di agire in modo da salvaguardare le fasce deboli. Per questo, a ben guardare, l'aumento ai servizi di Mensa e Trasporti scolastici va a incidere esclusivamente su fasce ISEE che superano i 14.719,02 Euro (non di reddito, ma di valore ISEE) non previste fino allo scorso anno scolastico; di conseguenza per tutte le fasce di valore ISEE pari e inferiori a 14.719,02 Euro le rette di questi servizi rimangono invariate.
Per quanto riguarda invece la quota fissa di iscrizione al servizio, discussa in Consiglio Comunale in fase di approvazione dei nuovi regolamenti dei servizi e approvata all’unanimitŕ, la scelta dell'amministrazione č volta a instaurare un senso di maggiore responsabilizzazione dell’utente verso la richiesta di attivazione del servizio e la sua successiva ed effettiva utilizzazione: spesso, infatti, accade che all’iscrizione non corrisponda poi l’effettiva fruizione del servizio, precludendo cosě la possibilitŕ ad altri utenti di avvalersene. Un'altra motivazione č far partecipare in misura simbolica l'utente ai maggiori costi per l’attivazione del servizio di riscossione automatizzata, che perň lo faciliterŕ in tutte le procedure di fruizione del servizio stesso, consentendo, tra l'altro, il pagamento posticipato.
La nota dell'amministrazione tiene comunque a precisare che le tariffe applicate per questi servizi sono solo una partecipazione al costo effettivo, dato che non coprono neppure il 50% del servizio mense e appena il 18% del servizio di trasporto scolastico.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità