cronaca

Mensa e scuolabus in aumento, ma in percentuale con i redditi

lunedì 20 giugno 2005
Una giornata particolare quella di oggi, in cui la nostra redazione č stata contattata da varie telefonate di genitori di bambini e bambine in etŕ scolare che esprimevano preoccupazione per l'aumento delle quote di alcuni servizi comunali quali la mensa e il trasporto scolastico. Passata da 2,50 a 3,50 euro la mensa e, lo scuolabus, da 25 euro mensili a 30: questo, almeno, ci veniva annunciato. La cosa che poi destava maggiore meraviglia il fatto che, all'atto della domanda di accesso al servizio, fosse richiesto un versamento di iscrizione di 20 euro per la mensa e di 30 per lo scuolabus.
La protesta arrivava, in serata, anche attraverso la finestra di dialogo che il nostro quotidiano, con la disponibilitŕ del sindaco, mette a disposizione dei lettori: in un messaggio qualcuno lamenta questo aumento e si dice pronto a una raccolta di firme.
In attesa di un comunicato piů preciso - che sarŕ diramato domani dall'amministrazione comunale e sul quale torneremo - a sua volta contattata da vari genitori allarmati, l'assessore all'Istruzione e ai Servizi Sociali Cecilia Stopponi ci ha anticipato che l'aumento del servizio, inevitabile per i tagli dei finanziamenti del Governo centrale ai Comuni e per l'obbligo di legge di coprire i servizi a domanda individuale per una quota percentuale fissa, prevede per la mensa due scaglioni di aumento di 0,50 euro e scatta, sia per la mensa che per lo scuolabus, in relazione al reddito e al calcolo dell'ISEE.
Una vera novitŕ č invece la quota di iscrizione ai servizi, decisione presa all'unanimitŕ dal Consiglio Comunale per cautelarsi dal mancato uso, dopo l'adesione, di servizi come il trasporto e la mensa, che mettono in moto una serie di misure e di costi organizzativi che č poi difficile coprire se gli utenti, come a volte capita, non usufruiscono effettivamente del servizio richiesto. Insomma - in poche parole - si spera che gli utenti, una volta versata una quota di iscrizione, si sentano piů motivati all'uso di un servizio che ha giŕ avuto un costo.
Riprenderemo in modo piů dettagliato l'argomento in una successiva notizia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità