cronaca

I senatori Ds interrogano il governo sulle frane comunali.

venerdì 14 gennaio 2005
Dopo i danni arrecati al territorio dall'eccezionale ondata di maltempo che nel mese di dicembre si e' abbattuta sull'Orvietano, il Presidente dei senatori DS Gavino Angius e i senatori diessini eletti in Umbria Leopoldo Di Girolamo e Paolo Brutti hanno rivolto al Governo la seguente interrogazione: Premesso che: gli eccezionali episodi di maltempo che hanno colpito nel mese di dicembre 2004 il territorio della provincia di Orvieto hanno causato frane, smottamenti e allagamenti di notevoli proporzioni, compromettendo in modo grave il sistema della viabilità e creando notevoli disagi ai cittadini dei territori interessati; in data 13 dicembre 2004 il Prefetto della Provincia di Terni ha inviato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione civile la richiesta di deliberare lo stato di emergenza, ai sensi dell'articolo 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225, a causa delle gravi situazioni di dissesto idrogeologico verificatisi in seguito ai suddetti avvenimenti; in data 30 dicembre 2004 anche la Provincia di Terni, come già precedentemente la regione Umbria, ha posto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione la richiesta di deliberazione dello stato di emergenza; la situazione appare estremamente critica e indifferibili sono gli interventi per la messa in sicurezza delle tante zone dissestate, fra cui la strada comunale di Corbara che presenta diversi fronti franosi, la strada della Badia chiusa al traffico a causa di un fronte franoso che ha colpito la collina soprastante, interessata, tra l'altro, anche da uno scivolamento verso valle, le località la Badia, Podere Cipresso, Bottacce, Porano e Sugano tenute sotto costante monitoraggio a causa dell'aggravarsi dei movimenti franosi; i danni sono stati stimati dalle amministrazioni locali in 7 milioni di euro; non sembra esserci alcun dubbio sulla sussistenza di tutti i presupposti necessari alla deliberazione dello stato di emergenza ed all’emanazione di un’ordinanza urgente finalizzata anche “ad evitare situazioni di pericolo o maggiori danni a persone o a cose” (articolo 5, comma 3, della legge n. 225 del 1992); nonostante l’evidenza dei fenomeni franosi e del pericolo costante di accrescimento dei danni, peraltro già ingenti, a tutt’oggi non è stato preso alcun provvedimento di Protezione civile e non è stato previsto alcuno stanziamento finalizzato ai primi interventi di messa in sicurezza; si chiede di sapere: se e quali provvedimenti urgenti il Governo intenda adottare, deliberando lo stato di emergenza, al fine di fronteggiare, con risorse adeguate e senza alcun ulteriore ritardo, l’emergenza sopra descritta.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 luglio

Alla Zambelli Orvieto il preparatore atletico è Ivan Guzzo

Di giustizia non ci si deve mai stancare di discuterne

TerniOn Festival premia l'arte. Spazio ad artisti e studenti delle scuole superiori

Aspettando La Carrareccia, in scadenza le iscrizioni a prezzo ridotto

Al Palazzo dei Sette inaugurata la mostra di Gene Pompa. Bella come un sogno felice

Allerona ricorda i caduti della Grande Guerra. Nuovo numero per i Quaderni Alleronesi

Fiumi di birra e musica dal vivo nel centro storico di Baschi con "In Bocca al Luppolo"

"Teverina Rock Festival. I giovani e il rock contro le mafie", via alla prima edizione

"Insieme per un Sorriso". Cena di beneficienza a Canonica a sostegno delle popolazioni del Camerun

A scuola di salute, la Regione approva lo schema di protocollo per favorire la lettura

Mercurio nel Paglia. Italia Nostra: "Dal focus dati allarmanti, occorrono ordinanze più restrittive"

Biglietto ridotto al Pozzo di San Patrizio per i possessori di "Umbria Green Card"

"OrvietoVIE, museo diffuso", affidata all'associazione "Orvieto Carta Unica" la gestione dei servizi

Caso quote Bpb, le rassicurazioni della presidenza del consiglio comunale

Risparmio energetico, il Comune entra in Consip. I primi interventi nel 2017

Arrivano gli autovelox, ecco dove. "Le postazioni attive saranno sempre segnalate"

Al Parco San Marco, decima edizione per "The Grove Festival"

Concerti estivi, spettacoli e incontri senza confini. I nomi in arrivo tra Umbria e Lazio

Al Santuario dell'Amore Misericordioso, secondo Convegno per Confessori

Non credere

Desiderandola

Baseball, i Rams concludono a testa alta il campionato di serie A

Pugilato, presentazione umbra per la squadra olimpica di Rio 2016

Al via "Tuscia in Jazz Festival". A Civita di Bagnoregio torna la Notte Bianca del Jazz

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni