cronaca

Va in ospedale per partorire, ma il bimbo č morto

lunedì 18 ottobre 2004
Un episodio strano sul quale probabilmente non si farŕ mai chiarezza. Il decesso di un nascituro avvenuto sabato mattina all'ospedale di Orvieto rimane misterioso anche se fonti ospedaliere parlano oggi di cause naturali, probabilmente legate al soffocamento ad opera del cordone ombelicale. Sta di fatto che una ragazza di Castiglione in Teverina ha perso il bambino al termine di una gestazione che si era protratta fino a quel momento in maniera del tutto regolare.

L'ultimo tracciato elettrocardiografico era stato eseguito mercoledě scorso. Sabato la donna non ha sentito piů il piccolo muoversi e si č recata allarmata in ospedale dove il tracciato ha evidenziato l'assenza del battito cardiaco. Al quel punto la donna č stata fatta partorire naturalmente. I funerali del bambino si svolgeranno oggi pomeriggio alle quindici nella chiesa di Castiglione in Teverina.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire