cronaca

Caldo soffocante, le istituzioni pensano agli anziani.

venerdì 23 luglio 2004

Il caldo record di questi giorni sta facendo soffrire, come al solito, soprattutto gli anziani. E' pensando a loro che le istituzioni si sono mosse approntando una serie di misure di emergenza. L'azienda sanitaria ha attivato un monitoraggio in tutti e dodici i comuni del comprensorio per censire le persone a maggiore rischio perch non autosufficenti e sole. Contemporaneamente stato attivato anche un servizio di teleassistenza al numero gratuito 800 - 010500 per venire incontro ad esigenze concrete degli anziani come fare la spesa. Anche il Comune di Orvieto sta cercando di fare la propria parte.

 La giunta ha infatti fatto installare dei condizionatori d'aria nei locali dell'universit della terza et e dei centri anziani del comune in ottemperanza alle direttive del ministro della Sanit Sirchia. Il neo assessore ai servizi sociali  Cecilia Stopponi ha commentato cos: "Purtroppo lordinanza ministeriale, Sirchia aggiunge Stopponi non prevede alcun tipo di stanziamento, quindi, le amministrazioni comunali debbono far fronte con sforzi ed impegni economici ulteriori alle varie situazioni di emergenza, soprattutto in un momento in cui, come tutti sappiamo, il Governo nazionale persevera nella politica dei tagli alla finanza locale. Solo una domanda, senza alcuna volonta di polemica, ci sia concessa: "Quanti condizionatori d'aria per gli anziani si potevano comprare con i 130 mila euro spesi per l'obelisco della rotatoria o con i 900 mila euro e passa spesi per costruire l'anfiteatro dietro Viale Primo Maggio"?

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 ottobre