cronaca

In arrivo la valorizzazione di Corbara

giovedì 11 dicembre 2003

Il Consiglio comunale ha approvato  lo schema di protocollo d'Intesa tra la Provincia di Terni, i Comuni di Orvieto e Baschi e l'Ente Parco Fiume Tevere relativa ai progetti ed interventi di valorizzazione del territorio dell'invaso di Corbara finanziati con i fondi previsti dalla convenzione Endesa  (l'Ente che, a livello nazionale, gestisce alcuni invasi fra cui quello di Corbara).
Come noto, il 14 novembre 2002 venne stipulata la Convenzione tra l'Amministrazione Provinciale di Terni, il Comune di Orvieto, il Comune di Baschi ed Endesa Italia s.r.l. a fine di regolare i rapporti per l'utilizzo delle risorse idriche relative al serbatoio di Corbara. Le Istituzioni hanno inteso promuovere su territorio in questione una serie di interventi coordinati e finalizzati alla conservazione e sviluppo compatibile del territorio su cui insiste la diga di Corbara ed attualmente inserito nel territorio a Parco Fiume Tevere attivando, laddove possibile, i finanziamenti previsti dall'Ob. 2 DOCUP 2000/2006.

Con la citata convenzione, la Endesa s.r.l. (partecipata e controllata dall'Enel) si è impegnata ad erogare il contributo finalizzato allo sviluppo e alla promozione del territorio, nella misura annua di 180.759,91 per 5 anni complessivi a favore dell'Amministrazione Provinciale di Terni entro il 30 giugno di ogni anno; l'impegno di Endesa riguarda progetti ed interventi sul territorio stabiliti di comune accordo tra la Provincia di Terni e i Comuni di Baschi e Orvieto ed interventi connessi alle problematiche della fauna ittica; Endesa s.r.l., inoltre, effettuarà la pulizia dello specchio d'acqua interno alla diga fino al livello di massimo invaso.

Lo schema di protocollo d'intesa tra la Provincia di Terni, i Comuni di Orvieto e Baschi e l'Ente Parco Fiume Tevere approvato dal Consiglio Comunale e che, per Orvieto, verrà sottoscritto dal Sindaco pro-tempore, Stefano Cimicchi, riguarda l'attuazione del programma di valorizzazione, conservazione e sviluppo del territorio del bacino di Corbara teso alla realizzazione dei seguenti interventi coordinati e compatibili:
- Finanziamenti relativi all'Anno 2003 -
- Piantumazione e realizzazione dell'impianto di irrigazione - Ente proprietario ed esecutore il Comune di Baschi - importo Euro 154.937,06
- Acquisto battello - Ente proprietario ed esecutore il Comune di Baschi - importo Euro 154.937,06
- Realizzazione degli approdi sulla sponda orvietana - Ente proprietario ed esecutore il Comune di Orvieto - importo Euro 103.291,37
- Finanziamenti relativi all'Anno 2004 -
- I^ trance di cofinanziamento dell'intervento per il recupero dei casali - Ente proprietario ed esecutore il Comune di Baschi - importo Euro 206.582,75
- Finanziamenti relativi all'Anno 2005 -
- II^ trance di cofinanziamento dell'intervento per il recupero dei casali - Ente proprietario ed esecutore il Comune di Baschi - importo Euro 154.937,06

Detto protocollo prevede l'utilizzo dei fondi previsti dalla Convenzione sottoscritta un anno fa con Endesa s.r.l., anche nella forma del cofinanziamento per i suddetti interventi quantificati per il periodo 2001 / 2005 in Euro 774.685,35.
Il protocollo d'intesa prevede che i soggetti firmatari si impegnino a realizzare i suddetti progetti relativamente alle singole annualità, dandone adeguata pubblicità; inoltre, le risorse economiche derivanti da eventuali ribassi d'asta verranno nuovamente impiegate per la promozione turistica dell'area (ogni anno verrà stilato un dettagliato resoconto dei lavori realizzati).
La Provincia di Terni assisterà i Comuni nell'adempimento delle procedure di adozione di varianti urbanistiche o di piani attuativi qualora ciò si renda necessario, ed eserciterà un'azione di indirizzo e controllo sulla piena attuazione del programma d'intervento; mentre i Comuni di Orvieto e Baschi attueranno modalità e procedure unitarie per la gestione degli impianti esistenti e di quelli da realizzare, definendo metodologie operative e procedurali comuni e - qualora vengano utilizzati anche i fondi dell'Ob. 2 per la realizzazione degli interventi - i due Comuni si impegnano a rispettare la normativa comunitaria in materia con particolare riferimento al monitoraggio tecnico e finanziario degli interventi ed i relativi controlli. L'Ente Parco Fiume Tevere, infine, sarà disponibile a realizzare eventuali interventi di recupero degli immobili per la realizzazione del Centro di Documentazione "Parco Fiume Tevere" e per il potenziamento dei servizi ricettivi, ricreativi e culturali all'interno dell'area protetta in Località Belvedere sul Lago di Corbara.

Illustrando l'argomento al Consiglio Comunale, l'Assessore all'Ambiente, Nazareno Desideri ha evidenziato il fatto che "il Protocollo d'Intesa rappresenta un atto di estremo interesse in termini di azioni coordinate per la tutela delle risorse del territorio, del paesaggio e dello sviluppo turistico e culturale che ne consegue. Inoltre, alcune progettazioni preliminari si inseriscono nel protocollo d'intesa avendo la possibilità di essere attuate già nel 2004. Gli Enti firmatari del protocollo d'intesa individueranno al meglio le soluzioni definitive per le migliorie strumentali e spondali che sono state indicate".


Questa notizia è correlata a:

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 gennaio

L'Italia dei piccoli centri. Amiata e Maremma nel volume monografico di "Testimonianze"

Notte di sangue sull'Autostrada del Sole, muore un trentenne

Nuova seduta per il consiglio comunale. L'ordine del giorno dei lavori

La Vetrya Orvieto Basket attende il Basket Bastia al PalaPorano

La Zambelli Orvieto non si fida della trasferta a Castelfranco

Poste, recapito a giorni alterni, la protesta in Parlamento. Verini (Pd) al Governo: "Rivalutare la scelta"

A Norcia partono i lavori per la scuola elementare

Operazione interforze sul territorio, in arrivo nuovi controlli

Rifiuti, nuova eco-piazzola intercomunale Guardea-Alviano

Riparata la fontanella alla spina danneggiata dal ghiaccio

Gli studenti tuderti alla scoperta del "geometra del futuro"

Vertenza Unicoop Tirreno, dieci posti di lavoro a rischio in Umbria

Gestione impianti termici, in vigore le nuove disposizioni regionali

Coding, in biblioteca prendono il via i corsi per i ragazzi delle scuole medie

Scomparso a 89 anni il Maestro Nino Caruso, l'artista era molto legato alla città

In Via della Misericordia II, aprono Sartoria MIR e Open space di co-working

Le Fiamme Gialle intercettanto un carico di vestiti e accessori con marchi contraffatti

Wine Research Team: una "potatura intelligente" per un prodotto di qualità e piante sane

Lavori edili alla Caserma "Nino Bixio", sosta vietata in Piazza Guerrieri Gonzaga

Sistemazione idraulica del Carcaione, chiude il parcheggio con ingresso da Via delle Mimose

Pulizia programmata delle piazze del centro storico, modifiche alla sosta

L'olio d'oliva è protagonista al centro commerciale Porta d'Orvieto

Lo vidi

"Giobbe o la tortura dagli amici". Il Medioevo va in scena a Palazzo Filippeschi Simoncelli

"Zona 30" a Sferracavallo, si può fare

No alle dimissioni, ma sulla Cecchini il sindaco è chiaro: "scivolone istituzionale"

Differenziata: polemiche e quesiti bipartisan, cittadini e commercianti protestano

Piedibus, il Comune ci riprova: sarà buona la seconda?

La Zambelli Orvieto ha una nuova tigre, è la schiacciatrice Martina Escher

De Francesco "Sette...bellezze", il bomber che fa sognare Orvieto e l'Orvietana

Calendario venatorio, il Governo fissa al 21 gennaio la chiusura per tre specie

Carnevale di Ronciglione tra i 10 più belli d’Italia

Torna su Rai3 "Per un pugno di libri" con i ragazzi del Liceo Classico

Senso unico alternato sulla SP 52 Fabro-Parrano

Cramst: Balli, suoni e sapori da Carnevale alla Festa delle Donne

Seconda edizione del concorso di poesia e narrativa "Saverio Marinelli"

Il cardinale Ennio Antonelli incontra il clero della diocesi di Orvieto-Todi

Area camper a Città della Pieve, partiti i lavori. Ecco il progetto

Il Comune bene comune. Per la tutela dell'autonomia comunale, del territorio e della democrazia

Al Teatro Mancinelli arriva il "Decamerone" di Stefano Accorsi

"Un Mondo Incredibile" al Centro Viva. Torna il laboratorio di teatro e pensiero

Comune e Fondazione Cro riscoprono Giuseppina Anselmi Faina. Presto una pubblicazione sull'artista

L'Opera del Duomo presenta il restauro dei mosaici della facciata

Zalone e la nonna che torna al cinema. Aneddoti e retroscena di un successo

Gianni Pontillo al Teatro "Il Mascherone" con "Politicamente bugiardi"