cronaca

Un suicidio con troppe ombre

giovedì 23 ottobre 2003

Un suicidio troppo strano per essere archiviato in pochi giorni. L'orribile morte di M.V. il medico veterinario cinquantatreenne, trovato senza vita in una pozza di sangue nel giardino della propria villa di Canale la settimana scorsa, non finisce di suscitare perplessità.

Le stesse che nutre la magistratura da cui è arrivata la disposizione di effettuare l'esame autoptico sulla salma dell'uomo che era responsabile della gestione del mattatoio comunale. A creare fortissimi dubbi sono soprattutto le sanguinose modalità prescelte per il suicidio.

 Come è noto, infatti, il corpo è stato rinvenuto orrendamente sfigurato da alcuni colpi eseguiti con un'arma da taglio da taglio. In particolare, da un'estesa ferita sotto l'addome e dalla rescissione della gola. Una tecnica che sembrerebbe del tutto estranea ad un sucidio mentre farebbe pensare ad una vera e propria esecuzione, cruenta e terribile. Secondo il parere di alcuni medici, è quasi impossibile che il dolore lancinante provocato da un taglio di quell'intensità a livello dell'addome possa infatti consentire di procedere come avrebbe fatto il veterinario, ovvero tagliandosi anche la gola.

 La magistratura ha intatto proceduto al sequestro del computer del medico mentre all'autopsia è affidato anche il compito di appurare se M.V. abbia assunto qualche sostanza prima di morire. Le indagini sono tutt'ora in corso e si indirizzano sia verso la vita privata che quella professionale del veterinario.

Il mistero dei biglietti d'addio.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire