cronaca

In guerra contro la multinazionale del farmaco.

mercoledì 20 agosto 2003

Non è solo una causa  legale dal valore economico ragguardevole, ma anche un caso clinico unico nel suo genere, tale cioè da non essere stato mai riscontrato (fino ad oggi) nella letteratura scientifica. La brutta avventura che una signora orvietana cinquantenne si è trovata e si trova tuttora a vivere sulla propria pelle, ha preso qualche tempo fa quando  la donna ha cominciato ad assumere un farmaco contro la dipendenza  da tabacco.

 L'uso del prodotto le avrebbe alla lunga causato dei seri problemi al fegato che avevano comportato il ricovero in varie strutture ospedaliere (tra cui quella di Orvieto) che si erano succede a piu' riprese. Ultimamente alla paziente è stata diagnosticata una "epatite colestatica" che è degenerata addirittura nella necrosi di una parte del fegato. Adesso la legale della donna, avvocato Patrizia Marzola, ha intrapreso un carteggio con la compagnia assicurativa della multinazionale inglese produttrice del farmaco che occupa il settimo posto al mondo nel mercato internazionale.

La richiesta dell'avvocato è quella di giungere ad un risarcimento dei danni che sia adeguato rispetto alle gravi patologie epatite riscontrate dalla cliente e che, secondo una relazione eseguita da uno specialista in Medicina legale, sono senz'altro da mettere in correlazione all'assunzione del principio attivo contenuto nel farmaco.

Il caso della signora orvietana è stato citato anche dal Giornale ufficiale della società italiana di Gastroenterologia e dello studio del fegato che ne parla come il primo caso testimoniato "di epatite colestatica acuta causata da bupropione".

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire