cronaca

Simulazione di controllo antidroga nelle scuole

giovedì 22 maggio 2003
di m.c.
I ragazzi del liceo scientifico di Ciconia hanno seguito con interesse la simulazione di controllo antidroga organizzata dal maresciallo Capo Massimiliano Bellini, responsabile del servizio cinofilo Lazio-Umbria. Iras un pastore tedesco antidroga, guidato dal finanziere Andrea Gimmelli, ha fatto vedere come si scovano le sostanze stupefacenti pi nascoste grazie ad un olfatto finissimo e come agire in caso di reazione dello spacciatore.

La simulazione si svolta allesterno sotto gli occhi degli studenti, di alcuni professori e del preside Franco Raimondo Barbabella, che ha accolto con interesse liniziativa promossa dalle forze dellordine, che ha coinvolto anche altri istituti.

La seconda parte si svolta nellaula magna, i ragazzi hanno ascoltato con attenzione le parole del Tenente delle Fiamme Gialle Gennaro Pino, e della dirigente del comando di polizia Elisa Cozza che hanno spiegato cosa potrebbe accadere ad un soggetto beccato con lo spinello in tasca. I due hanno letto alcuni articoli del codice penale, hanno fatto una suddivisione tra droghe leggere e pesanti, e per quantit in grammi, che determina la differenza tra uso personale e spaccio.

Una suddivisione netta anche dal punto di vista penale ed amministrativo con sanzioni pi o meno gravi, che vanno dalla sospensione della patente alle 250 mila di multa. La dottoressa Elisa Cozza ha concluso lincontro tenendo a precisare che i controlli alluscita delle scuole vengono effettuati esclusivamente per tutelare i minori.

Commenta su Facebook