cronaca

La beffa del concerto di Pasqua

martedì 22 aprile 2003
Un'avventura decisamente tribolata, o per dirla meglio una figura abbastanza barbina, quella fatta dalla città con il concerto di Pasqua. Il concerto registrato il 13 aprile in Duomo ha visto la partecipazione del soprano Katia Ricciarelli e l'esibizione degli elementi dell'Orchestra e Coro della Filarmonica Bulgara diretti dal maestro Leonardo Quadrini.

Già l'esecuzione del concerto (con il "Requiem K 626" per soli, coro e orchestra di Mozart e del "Gloria" di Vivaldi per soli, coro e orchestra) aveva suscitato varie malcontenti da parte del pubblico che, al termine, aveva messo in luce l'approssimativa perfomance della Ricciarelli.

Al danno si è poi aggiunta la beffa dal momento che la prevista messa in onda del concerto che era stato ripreso dalle telecamere della Rai per essere trasmesso il lunedi di Pasqua, non c'è stata. Secondo qualcuno è stato un bene vista e considerata la prestazione tutt'altro che eccelsa della nota soprano.

Commenta su Facebook

Accadeva il 27 maggio