cronaca

Il fantasma del castello di Monterubiaglio

mercoledì 19 febbraio 2003
In un bellissimo castello, una storia d'amore e di gelosia tra una regina ed un giovane bello ed elegante. Un delitto passionale, e lei che si innamora del nipote dell'ucciso. Non si tratta di una soap opera televisiva ma di avvenimenti storici avvenuti tra il 1657 ed il 1680. Gian Rinaldo Monaldeschi era il signore di Monterubiaglio e nel suo castello si consumò una storia di amore, odio e vendetta.

Gian Rinaldo era una degli amanti della Regina di Svezia, Cristina, forse il suo preferito, tanto che in una crisi di gelosia la regina lo fece uccidere, nel novembre del 1657, a Fontainbleue. Ventitre anni dopo la passione della regina Cristina si riaccende per il bel nipote di Gian Rinaldo Monaldeschi: Paolo Antonio, artista orvietano. I due amanti scelsero proprio il castello di Monterubiaglio per nascondere il loro amore ma a turbare la loro intimità ci ha pensato lo spettro di Gian Rinaldo che dal giorno di quel "tradimento" torna a far visita al suo castello.

Il castello oggi è diviso in diversi appartamenti, alcuni residenziali, altri proprio condominiali. Ma sembra che le visite del Monaldeschi continuino tutt'oggi. Recentemente pare che sia stato visto, vestito da cavallerizzo, aggirarsi per le stanze del castello, e che una sua vecchia balalaika appesa al muro, ha cominciato a suonare da sola, annunciando l'arrivo del suo signore. Mistero o pubblicità?

Commenta su Facebook

Accadeva il 13 dicembre

Ludovico Cherubini strepitoso a Spoleto, fa suo l'Open Regionale Assoluto di Spada Maschile

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

A grande richiesta al Mancinelli torna per il sesto anno "Canto di Natale"

All'Unitus si parla di "Evoluzione delle tecnologie in ambito digitale" e "Project Management"

Promozione della lettura, sì della Regione allo schema di protocollo d'intesa con l'Associazione italiana biblioteche

"Disagio e pregiudizio minorile", convegno in sala consiliare su bullismo e violenza

Un aquilone, forse

Di fiori

Il colonnello Maurizio Napoletano alla guida del Comando militare dell'Esercito Umbria

Concerto Baratto per la Caritas. Maurizio Mastrini al Teatro degli Avvaloranti

Un'ordinanza del sindaco vieta l'accesso alla frazione di Pornello per motivi di sicurezza

Consumo di alcolici, i dati dell'indagine "Passi" nel territorio

In sala consiliare c'è il convegno su minori stranieri non accompagnati

All'Auditorium Comunale va in scena "Il Presidente, una tragica farsa"

Ussi Umbria si conferma campione d'Italia. Finale dedicata a Dante Ciliani e ai terremotati

"Natale in Musica", tutti i concerti della Scuola Comunale di Musica "Adriano Casasole"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta il Comune di Orvieto nel consiglio direttivo di Felcos Umbria

Via le auto da Piazza della Pace, c'è la pulizia straordinaria

"Venite Adoremus". Concerto in Duomo della Corale "Vox et Jubilum"

Giornata di Studio per la Polizia Locale, tanti gli argomenti affrontati

Sei incontri per "Stare bene a scuola e a casa". Via al corso promosso da Iisacp, Orviet'Ama e Sert

Milano, troppo Milano o forse no

Elegia per una morte cattiva

Percorrevo con te una assolata

"Lazio in gioco", l'Istituto "Leonardo da Vinci" per il contrasto alla dipendenza da gioco d'azzardo

"Natale sicuro", la polizia intensifica il controllo del territorio