cronaca

Nasce "l'Ambulatorio antiusura."

mercoledì 12 febbraio 2003
Sarà prossimamente aperto "l'Ambulatorio antiusura", una iniziativa promossa dall'associazione Fondazione Umbria contro l'usura/Onlus e dal Comune di Orvieto. Esso sarà un centro di ascolto per le vittime dell'usura (il quarto in Umbria) e si avvarrà della consulenza di un esperto bancario e di uno psicologo per aiutare le vittime. Nel corso dell'incontro "Usura: vecchi e nuovi fenomeni. Un rinnovato impegno delle istituzioni e della società civile" è stato dato l'annuncio ufficiale dalle istituzioni cittadine.

Nel discorso di presentazione la Fondazione Antiusura, che coordinerà l'Ambulatorio, ha illustrato il suo lavoro nei sei anni di vita. Ha descritto una situazione preoccupante, "perché aumenta il fenomeno dell'omertà e troppo spesso la denuncia, quando viene presentata, proviene da un soggetto disperato, con una situazione debitoria ormai irrecuperabile". Continuano "Le vittime non hanno fiducia nello Stato e nel sistema processuale che ritengono lento, macchinoso e poco attento a garantirli." Da queste analisi deriva la scelta di attuare un servizio capillare sul territorio regionale, grazie soprattutto all'aiuto dei volontari dell'omonima Associazione/Onlus.

Il servizio intende offrire la sua opera di assistenza psicologica, commerciale, legale, tributaria, bancaria in maniera totalmente gratuita. Parallelamente a questo, verranno attivati dei corsi di sensibilizzazione anti-usura in stretta sinergia con le Istituzioni, che la Fondazione ritiene indispensabile per la riuscita del progetto.

Questa notizia è correlata a:

Commenta su Facebook