cronaca

Bufera politica sulla Protezione civile

mercoledì 12 febbraio 2003
Si fa ancora piu' aspro lo scontro sulla Protezione civile innescato dal fatto che l'organizzazione figurava tra gli organizzatori della manifestazione di sabato scorso contro l'intervento armato in Iraq. Una presenza che non era piaciuta al consigliere comunale di Alleanza Nazionale Stefano Olimpieri il quale aveva stigmatizzato le "incongue ed inopprtune" commistioni tra "un'associazione che dovrebbe perseguire l'intento di garantire la sicurezza dei cittadini, che è pagata con il denaro di tutti i cittadini e che invece partecipa ad iniziative che hanno un chiaro ed evidente colore politico".

Il delegato comunale alla Protezione civile Giuliano Santelli aveva precisato il senso della partecipazione alla manifestazione pacifista ed ora interviene anche il presidente della Prociv, Ivan Pontremoli. "Questa vicenda è utile perlomeno ad illustrare la differenza tra il servizio comunale della Protezione civile e l'associazione di volontariato Prociv.

Da questo punto di vista Santelli, in qualità di iscritto alla mia associazione cioè alla Prociv, ha tutto il diritto di partecipare alle iniziative che la stessa Prociv intende organizzare. La Protezione civile è un servizio comunale che è diverso rispetto all'associazione di volontariato da me presieduta" puntualizza Pontremoli.

Diventa operativa la protezione civile intercomunale

Commenta su Facebook