cronaca

Tutti i clienti dello spaccio dai carabinieri

sabato 14 dicembre 2002
Le prove che i carabinieri avevano fornito al pubblico ministero Anna Maria Grimaldi e al giudice per le indagini preliminari Massimo Zanetti avrebbero trovato puntuale conferma nei racconti dei destinatari dell'attività di spaccio, cioè i clienti. Questi ultimi sono stati sentiti dai carabinieri nel corso della settimana e, secondo attendibili indiscrezioni, avrebbero ribadito con una certa precisione gran parte delle accuse che i militari avevano supportato raccogliendo poco meno di tremila intercettazioni telefoniche, messaggi sms e fotografie. Nel frattempo ha riottenuto la piena libertà la ragazza ristretta agli arrestti domiciliari insieme al marito. La giovane, difesa dall'avvocato Guido Turreni, è madre di due bambini.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 ottobre