cronaca

Un Ferragosto anonimo

venerdì 16 agosto 2002
"Un Ferragosto senza emozioni, senza uno dei classici eventi estivi". E' stata questa la lamentela di diversi giovani rimasti delusi da quello che la città ha offerto. Bello è stato il concerto al Chiostro di San Giovanni con Andrèe Darras ma riservato solo ad alcuni palati sopraffini, appassionati del genere. All'arena Cornelio hanno dato l'Era Glaciale, riservato ai minori di anni 12. Per il resto dei cittadini, ovvero la stragrande maggioranza, niente da fare. L'unica alternativa è stata quella di migrare verso paesi vicini, piccoli paesi che hanno 'battuto' sul campo la cittadina rupestre. A Lugnano in Teverina hanno suonato gli Stadio, 8 mila persone, tre ore di concerto gratis con lo smacco finale della presentazione in anteprima del loro prossimo album 'Occhi negli Occhi, che uscirà il 30 agosto. Domenica a Montalto di Castro suonerà Raf, ingresso libero, ed è prevista una folta schiera di fans. "Ad Orvieto ci sono troppo pochi eventi - hanno commentato alcuni ragazzi - e quelli che ci sono sono pure costosi" riferendosi ai vari Venditti e Proietti.

Commenta su Facebook