cronaca

Una lapide in testa costa 45 milioni al Comune.

domenica 24 febbraio 2002
Una lapide malmessa che si stacca dal secondo piano di un loculo e finisce addosso ad una vedova che stava sistemando i fiori sulla tomba del marito su una scala. Per questo episodio, accaduto ben sette anni fa, il Comune di Orvieto si è visto condannare a pagare un risarcimento milionario ai danni dell'anziana donna che, dopo essere stata ricoverata all'ospedale con varie fratture, si era rivolta allo studio Turreni per avere assistenza legale. La controversia giudiziaria si è protratta fino a poche settimane fa a causa della difficoltà nell'individuare chi fosse il soggetto "concessionario" del cimitero. Alla fine, la Corte d'Appello di Perugia ha stabilito che tale figura dovessere essere ricoperta dal Comune anche perchè i titolari del loculo da cui si era staccata la lapide erano tutti deceduti.

Commenta su Facebook