costume

A Orvieto il "Caritas Express", treno d'epoca partito dalle Mura del Vaticano per i 60 anni della Caritas

sabato 21 maggio 2011
A Orvieto il "Caritas Express", treno d'epoca partito dalle Mura del Vaticano per i 60 anni della Caritas

Un fischio e lo sbuffo di una centenaria locomotiva a vapore, dentro le mura del Vaticano, hanno salutato stamani la partenza del Caritas Express, il treno storico realizzato dal Gruppo FS per celebrare i 60 anni della Caritas Internationalis. Dopo il saluto del Presidente del Gruppo FS Lamberto Cardia e la benedizione del Cardinale Óscar Andrés Rodríguez Maradiaga, Presidente di Caritas Internationalis, alle 10 in punto è tornato quindi ad aprirsi il portone scorrevole che divide i binari del Vaticano da quelli italiani.

Sotto i flash di fotografi e i riflettori di televisioni italiane e straniere è iniziato il viaggio verso Orvieto di questo speciale convoglio, composto da vetture degli anni '20 e '30. Il treno è giunto alla stazione di Orvieto intorno alle ore 12 salutato dal sindaco Antonio Concina. Nel pomeriggio il convoglio è poi riparito alla volta della Capitale.

Erano nove anni che un treno non percorreva ufficialmente i quasi novecento metri di binari della ferrovia internazionale più corta del mondo, quella che unisce la stazione di Città del Vaticano a Roma San Pietro FS. Era il gennaio del 2002 e a bordo di quel convoglio viaggiava Giovanni Paolo II, diretto ad Assisi per la Giornata di Preghiera per la Pace nel mondo. Quaranta anni prima, nel 1962, era stato Giovanni XXIII a compiere lo stesso viaggio. E una delle carrozze presidenziali che ospitarono allora il Beato Papa Roncalli è in composizione proprio al treno di oggi.

Il 60° compleanno della Caritas Internationalis è un ulteriore occasione per sottolineare l'impegno sociale del Gruppo FS attuato anche con il concreto sostegno alle iniziative di solidarietà promosse nell'ambito delle stazioni e delle aree ferroviarie. Esempio storico di questo impegno è la collaborazione proprio con la Caritas diocesana di Roma per l'Ostello "Don Luigi Di Liegro", centro di accoglienza per i senza fissa dimora di Roma Termini.

(fotogallery in allestimento)

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 ottobre

"Il potere e la sventura - Orvieto in tempo di peste e di spagnola". Presentazione dell'ultimo libro di Tiziana e Nello Riscaldati

Possibili disservizi nel trasporto pubblico a causa dello sciopero di venerdi 23 ottobre

Buon lavoro Cecilia! Soddisfazione di Emily Umbria per la nomina di Cecilia Stopponi a Segretario del circolo di PRC Orvieto

Con "La bambina cieca e la rosa sonora" si apre la rassegna teatrale di "Migrazioni". Ultime ore per l'abbonamento ai 7 spettacoli

Venti Ascensionali 2009. Gli appuntamenti di sabato 24 e domenica 25 ottobre: "Il cielo in una stanza" e "Jazz Evening with...08 Trio"

Concina apre la conferenza "Territorio e Sostenibilità"

Dutch Kadaster pinpoints Orvieto as geographic centre of Italy

Linux Day '09. Sabato 24 ottobre ad Orvieto la giornata del software libero

Lamberto Bottini venerdì a Orvieto per chiudere la campagna elettorale di Bersani. Incontri anche ad Allerona e a Fabro

Domenica 25 ottobre al Teatro Mancinelli, concerto di chiusura del Festival Valentiniano

Formazione e Lavoro. Uno sportello di orientamento per i cassintegrati, Polli e Paparelli incontrano i sindacati

Avviate le attività di contenimento degli storni per salvaguardare le produzioni dell'olivo

"Sistemare la provinciale Fabro-Allerona". Interrogazione di Francesco Tiberi in Provincia

Lettera aperta del Vice Sindaco e Assessore alla sanità, Massimo Rosmini, in replica alle dichiarazioni dell’ex Direttore Generale dell’ASL 4 Imolo Fiaschini

Primo decesso in Umbria per Influenza A. Nessun allarme per la popolazione

Melodie del cuore per fare prevenzione. Concerto in onore della Giornata Mondiale per il Cuore

Domenica 25 ottobre Primarie del Partito Democratico. Regole, liste, dislocazione seggi

In centocinquanta al "San Francesco" di Orvieto a sostegno di Bottini e Bersani

La mozione Bersani Bottini sul disagio della scuola