costume

Cena Slow per il Solstizio d’estate del Pesce di Lago al ristorante 'La volpe e l'uva'. Elogio del menù e dei vini

lunedì 18 giugno 2007
“Solstizio d’estate del Pesce di Lago”: è questo il nome della cena, dedicata ai piatti della tradizione lacustre, organizzata venerdì 22 giugno alle ore 20.30 dalla Condotta Slow Food di Orvieto e dal ristorante “La volpe e l’uva”. Al centro della soirée gastronomica orvietana i pesci del lago di Bolsena proposti attraverso le gaudiose interpretazioni di Maria Gina Brozzi amabilmente rivolte alla storia e al rispetto delle peculiari eccellenze organolettiche della materia prima. Ad aprire le danze golose l’anguilla marinata e lattarini fritti; a seguire, gli stupendi tagliolini al Coregone e i meravigliosi filetti di Sandra (o Stizostedion lucioperca) all’acqua pazza, autentico tripudio di souplesse gustative e aromatiche accompagnate da verdure di stagione. Il budino di semolino su crema di pesca, giocato sul filo della seduzione tattile e sugli effluvi solstiziali, tirerà dolcemente il sipario. A far da contrappunto al pesce d’acqua dolce, due vini di “terroir” di Bigi, storica cantina orvietana oggi in squadra al Gruppo Italiano Vini. Si comincia con il Torricella, Orvieto Classico DOC - un tradizionale blend di Trebbiano, Verdello, Grechetto, Malvasia, Drupeggio - fresco, sapido, con una buona spalla acida dai nitidi sentori di ginestra, limoncella e, sul finale, toni dolci di pesca. Lo “Strozza Volpe” (non ce ne voglia la “volpe” di Maria Gina…) è invece un grechetto in purezza. Il curioso appellativo viene proprio da uno degli antichi nomi del vitigno oggi diventato emblema del bianco autoctono umbro. Un vino luminoso, dal profumo fine ed elegante, dal sapore fresco e vellutato da cui promanano sentori di frutta esotica ed albicocca. “Cielo Dalcamo”, una lussoreggiante vendemmia tardiva delle terre di Sicilia della Tenuta Rapitalà (sempre del Gruppo Italiano Vini), affiancherà il dolce budino di semolino. Opima espressione delle terre siciliane, “Cielo Dalcamo” è un blend di Sauvignon (in parte botritizzato) e Catarratto. Le uve vengono raccolte tra ottobre e novembre per poi fermentare in parte in acciaio e in parte in piccoli recipienti di rovere. Segue l’affinamento in barriques francesi per 10/12 mesi. “Cielo Dalcamo” è un campione di superba potenza solare: oro zecchino con copiosi sentori di frutta candita, zafferano, miele con ritorni di albicocca, miele e muffa nobile. “La Volpe e l’Uva” Via Ripa Corsica 1/2 Orvieto Prenotazioni Condotta Slow Food di Orvieto 347 9125494 c/o Soc. Itinera 0763 393529

Questa notizia è correlata a:

Solstizio d'estate del pesce di lago: la condotta slow food lancia per venerdì 22 un'esca a base di pesce dolce

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"