costume

Sabato 21 aprile gran finale per 'I solisti del gusto'. Danilo Rea e i raffinati manicaretti della mortadella di Bologna concludono al meglio Cittaslow Dinner Music

giovedì 19 aprile 2007
Ultima cena-concerto per Cittaslowinfestival Dinner Music, premiata dal successo grazie all’originale taglio gastronomico-artistico scelto per l’intera manifestazione. Il quarto e ultimo incontro dedicato ai “Solisti del gusto” sarŕ dedicato ai deliziosi manicaretti a base di mortadella classica Bolognese incorniciate dalle note del pianista Danilo Rea. Con protagonista assoluta la mortadella classica di Bologna, l’ultimo appuntamento con Cittaslow in festival DINNER MUSIC č quindi per sabato 21 aprile. L’incontro solistico viene allestito nella splendida sala medievale del ristorante Al S. Francesco di Orvieto. Un finale innovativo, affascinate e coinvolgente, ideato per omaggiare i meravigliosi profumi e gli inconfondibili sapori del prodotto emiliano-romagnolo. L’esclusivo club jazzistico ospita un’autentica esibizione d’autore: uno strepitoso evento interpretato dal pianista Danilo Rea. Un connubio dalle armonie delicate, incorniciato da un sound unico ed elegante, sottolineato dai tipici aromi della cucina italiana. Di seguito il menů: L’antipasto ai presidi: crostini con spuma di mortadella e losanghe di mortadella croccanti; come primo piatto: lasagnette con zucchine e polpettine di mortadella; per secondo: rollatine di faraona farcita con mortadella e verdurine fritte; il dessert: panone bolognese; i vini: Cardeto. La performance live č interamente curata dalla genialitŕ creativa del musicista nazionale. Strumentista ricercatissimo in ambito pop, č da piů di dieci anni il compagno artistico di fiducia di Mina. Debutta nel panorama jazzistico nel 1975 con il Trio di Roma, insieme a Enzo Pietropaoli e Roberto Gatto. La sua vera passione rimane l’improvvisazione, desiderio espresso nel suo primo album Lost in Europe, pubblicato nel mese di ottobre del 2000. Questo gran finale, scelto con accurata classe all’insegna di uno stile ricercato, conferma l’ormai consolidato successo di Cittaslow in festival Dinner Music: deliziose portate dai gusti inconfondibili, unite alle note di uno straordinario solista di fama mondiale. Info e prenotazioni E’ vivamente consigliata la prenotazione, telefonare allo 0763/343302, Orietta o Francesca, ristorante Al S. Francesco, Via B. Cerretti, n.10, 05018, Orvieto (TR). www.cittaslowinfestival.it, info@cittaslowinfestival.it www.cramst.it, info@cramst.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"