ambiente

Educazione e rispetto per l'ambiente entrano in classe

lunedì 25 novembre 2019
Educazione e rispetto per l'ambiente entrano in classe

Attività ludico-didattiche per i più piccoli, laboratori per gli adolescenti e proiezioni di docu-film sul corretto conferimento dei rifiuti, del riuso e riciclo e delle filiere più virtuose, sono queste le attività e gli strumenti di comunicazione attivati da Cosp Tecno Service in collaborazione con le scuole cittadine per educare i giovani al rispetto dell’ambiente.
 
Gli incontri sono iniziati mercoledì 20 novembre al Liceo Classico “F. A. Gualterio” di Orvieto con la proiezione agli studenti del biennio del docu-film “Immondezza”, che l’indomani è stato replicato con due proiezioni all’Istituto professionale e che questa mattina è stato riproposto al Liceo Artistico.
 
Nel mese di dicembre le attività proseguiranno con il seguente calendario: giovedì 5 dicembre all’Istituto Comprensivo Orvieto-Baschi si terranno quattro laboratori rivolti alle fasce dall’infanzia alle medie, di vari plessi scolastici; venerdì 6 dicembre alla Scuola primaria di Orvieto verrà proiettato il docu-film intitolato “Meno 100kg” e martedì 10 dicembre sarà la volta della Scuola dell’infanzia Orvieto con sette Laboratori sul riciclo e il riuso.  L’ultimo appuntamento interesserà i bambini della Scuola primaria “Erminia Frezzolini” di Sferracavallo, in una data da definire.
 
Nella Scuola dell’infanzia le attività ludico-didattiche ruotano intorno alle avventure di Katy Kat una gatta randagia che trova alcuni rifiuti per strada e, come per magia, li trasforma in altri oggetti utili e divertenti! Con l’ausilio di tavole colorate, oggetti reali e l’esperienza sensoriale, la narrazione di due educatrici, si racconta e si insegna ai bambini più piccoli che cos’è il riciclo e la sua utilità. 
 
I laboratori pensati per la Scuola primaria si snodano, invece, attraverso diverse fasi fra loro correlate: dalla messa in scena di una giornata tipo nell’era preistorica per scoprire la natura e il suo ciclo, al gioco a squadre sui tempi di degradazione dei rifiuti artificiali, per poi concludersi con il gioco della Patty la pattumiera per una corretta raccolta differenziata. 
 
Nelle Scuole primarie di secondo grado e nelle scuole secondarie vengono proiettati due docu-film che toccano diversi punti fondamentali per capire l’importanza del corretto conferimento dei rifiuti, del riuso e riciclo, delle filiere più virtuose lungo tutto il territorio nazionale e l’amore per un ambiente più pulito e più sano...per riscoprire la bellezza che ci circonda e riscoprire anche la bellezza che abbiamo dentro. A conclusione di ogni iniziativa vengono forniti ai vari plessi i contenitori della raccolta differenziata per le singole classi.

“Crediamo fermamente che il rispetto per l’ambiente si impara tra i banchi di scuola insieme ai genitori, agli insegnanti ed al personale non docente – fa sapere Cosp Tecno Service - solo trasmettendo alle giovani generazioni abitudini concrete e quotidiane di rispetto per l’ambiente si possono ottenere significative modificazioni del comportamento futuro. Per tale motivo cerchiamo sempre di dare particolare attenzione e di supportare le iniziative di educazione ambientale, incentivando le scuole a svolgere progetti didattici di promozione della raccolta differenziata e di miglioramento della qualità della stessa”.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto

Commenta su Facebook