ambiente

Nel "Giardino dei Frutti Ritrovati" si mettono a dimora alberi di noci

mercoledì 11 settembre 2019
di Davide Pompei
Nel "Giardino dei Frutti Ritrovati" si mettono a dimora alberi di noci

"Piantumare alberi, nella semplicità del suo gesto, è uno degli atti più simbolici e ricchi di speranza che si possano offrire ai nostri bambini, al nostro futuro. Significa mettere radici, saper aspettare, vivere nel ritmo della natura e contribuire al futuro della Terra. Perché senza alberi, qui, non ci sarebbe vita. In questo momento in cui gravissimi incendi stanno affliggendo il nostro pianeta, ed i nostri 'polmoni verdi' vengono irrimediabilmente danneggiati, Città della Pieve vuole agire dando il suo piccolo, ma importante contributo".

Da qui la decisione dell'Amministrazione Comunale di collocare delle piante di noci nel ribattezzato "Giardino dei Frutti Ritrovati", accompagnata dall'invito esteso alla cittadinanza ad aderire all’iniziativa, piantando alberi magari condividendo questo momento speciale con i propri cari. Il giardino in questione si trova nei pressi della Fonte Trova ed è un frutteto di comunità inaugurato a novembre 2015, in occasione della Giornata Nazionale dell'Albero, e curato dal Gruppo Ecologista "Il Riccio" e dal Comune.

Un progetto di "verde edibile" che ospita antiche cultivar locali, specie resistenti, rustiche, che non hanno bisogno di particolari cure, con l'obiettivo di promuovere la tutela della biodiversità sempre più compromessa da cattive pratiche agricole e scriteriate dinamiche di mercato. Il luogo, scelto per la prossimità alle scuole e ad una importante sorgente pievese, continua inoltre ad essere un punto di ritrovo e cura di tutti i cittadini.

 

Commenta su Facebook