ambiente

Luna rosa, spettacolo celeste. Tre giorni, pieni di illusione

venerdì 19 aprile 2019
di Davide Pompei
Luna rosa, spettacolo celeste. Tre giorni, pieni di illusione

Poetico o scientifico, l'approccio di chi si predispone all'osservazione del Cielo rivela esiti di indubbio fascino. Nasi all'insù, per curiosità o per professione, anche nella serata di venerdì 19 aprile, perché dopo la Super-Luna Blu e la Mini-Luna Rossa, a regalare l'incanto di uno spettacolo celeste ci pensa la "Luna Rosa", così definita "non perché appaia come un disco colorato, ma perché secondo la tradizione dei nativi americani algonchini la sua comparsa era legata alla fioritura di una pianta selvatica Phlox Subulata che con i suoi petali tingeva di rosa il paesaggio".

La speciale luna piena di primavera è preludio alla Domenica di Pasqua. La fase di plenilunio si raggiungerà intorno alle 13.12 tuttavia in Italia sarà osservabile dopo le 20, al calare del sole, "quando – promettono gli esperti – il disco lunare sarà ben visibile perché saranno passati solo tre giorni dal perigeo, ovvero dal momento in cui la Luna ha raggiunto la sua minima distanza dalla Terra". La cavalcata nel cuore della Costellazione della Vergine e al di sopra di quella della Bilancia continuerà anche la sera di Pasquetta.

"Nella seconda parte della notte tra lunedì 22 e martedì 23 aprile – ricorda l'Unione Astrofili italiani – sarà possibile ammirare la congiunzione tra la Luna e Giove, nella costellazione dell'Ofiuco, non lontano dalla Stella Antares dello Scorpione". A occhio nudo si potrà godere un buono spettacolo illusorio, ma per poter ammirare i dettagli della superficie lunare sarà necessario un cannocchiale o, meglio ancora, di un telescopio, ricordando che "l'eccessiva luminosità del plenilunio cancella alcuni dettagli di mari e crateri, che regalano il massimo spettacolo durante le fasi intermedie".

 

Commenta su Facebook