ambiente

"Fridays for Future" per i ragazzi dell'Istituto "Rosselli-Rasetti"

lunedì 15 aprile 2019
"Fridays for Future" per i ragazzi dell'Istituto "Rosselli-Rasetti"

Anche i ragazzi della Scuola Superiore “Rosselli-Rasetti” di Castiglione del Lago partecipano alle iniziative del #Fridaysforfuture, il movimento che, sull’esempio della giovane svedese Greta Thunberg, vuole richiamare l’attenzione sull’emergenza ambientale che sta vivendo il nostro pianeta e risvegliare le coscienze sull’importanza che ricoprono le buone pratiche ambientali per far sì che in futuro il mondo sia specchio del benessere della vita dell’uomo e non la sua pattumiera.

I giovani studenti del #Fridaysforfuture ritengono che se non agiamo adesso il nostro pianeta non potrà più essere la casa accogliente che è sempre stata: per loro, donne e uomini del futuro, è fondamentale allontanare il più possibile quegli eventi estremi che il cambiamento climatico, la cui miccia è già stata innescata, rischia di rovesciargli addosso: scioglimento dei ghiacciai, prolungati periodi di siccità, eventi atmosferici estremi.

Per questo ogni venerdì a Castiglione del Lago, come in tanti altri luoghi del mondo, sulla recinzione della scuola “Rosselli-Rasetti” saranno esposti dei cartelli con cui i ragazzi ci ammoniranno su quanto sia importante cominciare ad agire ciascuno nella nostra vita quotidiana per proteggere l’ambiente e non sprecare le sue risorse: anche questi ragazzi hanno diritto ad avere un mondo colorato, profumato, variopinto, ricco, sano, proprio come quello in cui hanno vissuto i loro genitori, i loro nonni e via via tutti gli altri uomini prima di loro.

A vederla con gli occhi di un adulto sembra una missione impossibile, più grande di loro, che dovrebbe interessare le grandi industrie e le nazioni più potenti del mondo; ma il problema in realtà riguarda proprio i giovani e il loro futuro. E se non agiscono loro, ogni speranza è perduta: «Abbiamo certamente bisogno di speranza. Ma l’unica cosa di cui abbiamo bisogno - ha dichiarato Greta Thunberg - più della speranza è l’azione. Una volta che iniziamo ad agire, la speranza si diffonde. Quindi, invece di cercare la speranza, cerchiamo l’azione. Allora e solo allora la speranza arriverà».

Commenta su Facebook