ambiente

Un'occasione per vivere il lavoro e le attività di campagna

martedì 9 ottobre 2018
Un'occasione per vivere il lavoro e le attività di campagna

L’Umbria è sinonimo di vita sana, a contatto con la natura. E per questo viene scelta ogni anno da milioni di turisti provenienti da tutto il mondo. Ma quanti, anche tra gli abitanti della regione, hanno una concreta percezione delle attività che si svolgono in campagna e delle opportunità che un ambiente sano e ben tutelato può offrire? E' quanto si sono chiesti i titolari dell’azienda agricola "Collazzone" di Paciano che anche quest’anno, per un giorno, hanno aperto al pubblico le porte della propria tenuta proprio per offrire a tutti, ma soprattutto alle famiglie con bambini, l’opportunità di compiere un’esperienza diretta, “sul campo”.

E l’offerta ha centrato l’obiettivo visto che, al termine di una bella domenica di sole, si sono contate oltre 2.500 presenze. Il titolare Norbert Pernstich, di origini altoatesine ma ormai da quasi 40 anni trapiantato nell’area del Trasimeno, ed il suo staff hanno pensato a tutto, dal servizio navetta che ha trasferito i visitatori dai parcheggi all’azienda e ritorno, ad un’esperienza originale e cioè la raccolta delle mele (prodotto principale dell’azienda) direttamente dal frutteto. In molti si sono così cimentati nel ruolo di coltivatori, cogliendo mele a piacimento.

Particolarmente curato poi il settore dell’intrattenimento per i bambini, comprendente visite dell’azienda nella cabina di guida di un trattore, a bordo di un quad e su una carrozza trainata da cavalli (una pariglia di haflinger) e la possibilità di montare a cavallo insieme ad un istruttore dell’Associazione equestre "Tre Laghi" di Chiusi. Immancabile una ricchissima merenda a base di tipiche specialità locali che ha soddisfatto anche i palati più esigenti. Perché la conoscenza dell’attività agricola e dei suoi prodotti promuove anche la cultura del rispetto dell’ambiente, della terra e dei suoi prodotti, patrimonio preziosissimo per l’Umbria.

 

Commenta su Facebook