ambiente

Francesco Barberini, l'aspirante ornitologo vola in libreria con il WWF

venerdì 26 maggio 2017
Francesco Barberini, l'aspirante ornitologo vola in libreria con il WWF

Francesco Barberini ha 9 anni ed è un aspirante ornitologo di Acquapendente, in provincia di Viterbo. Il suo è un caso culturale: nonostante l’età, Francesco conosce e descrive con competenza e con passione il mondo degli uccelli ed ha ricevuto il riconoscimento della LIPU e del WWF.

Dopo vari viaggi e video pedagogici in giro nei parchi e oasi d’Italia (visibili sul sito www.aspiranteornitologo.it), ora arriva in libreria, patrocinato dal WWF, il suo primo libro, con il titolo "Il mio primo grande libro sugli uccelli" (192 pagine, 20 euro) e la prefazione di Emanuele Biggi, noto naturalista e presentatore della trasmissione televisiva GEO&GEO di Rai Tre.

Si tratta di un libro scientifico, scritto con competenza e professionalità, che in tutto e per tutto sembra scritto da un esperto adulto. È indirizzato a bambini e ragazzi, ma anche ad adulti di ogni età, che si vogliono avvicinare a questi animali.

Il libro di Francesco Barberini ha tutte le caratteristiche per poter andare dritto al cuore e alla testa, di chi lo legge. Prima ancora che di minuzie iper-specialistiche parla la lingua universale dell’entusiasmo e dell’amore per la conoscenza, del gioco appassionato che diventa competenza.

Il testo è illustrato con disegni e foto di Pietro Iannetta, fotografo naturalista di Montefiascone, e si muove con naturalezza tra gli aspetti più tecnici del tema, raccontati con immediatezza, e un filo narrativo di storie e consigli pratici sul birdgardening. Un aspetto importante del libro riguarda l’evoluzione dai dinosauri agli uccelli con disegni scientifici di Francesco e di un affermato paleoartista brasiliano.

In occasione dell’uscita nazionale del libro prevista per giovedì 1° giugno, Francesco farà una prima presentazione proprio nella sua città, Acquapendente, mercoledì 31 maggio alle 18.00 nella Biblioteca Comunale, proprio il giorno del suo 10° compleanno.

 

Un libro scritto da un bambino, soprattutto per i bambini e i ragazzi,
ma anche per gli adulti di ogni età che non hanno messo in soffitta il
loro “io bambino”.

Pieno di disegni e foto, di aspetti tecnici anche complessi raccontati
con immediatezza, di storie e consigli pratici per chi vuole
avvicinarsi al mondo degli uccelli.

Parte dall’istintiva, personale, irresistibile, fascinazione
originaria per le creature piumate, per montarci attorno una rete di
fatti e collegamenti che penetra nel profondo, quasi con
immedesimazione, l’universo alato.

Ed è per questi suoi tratti apparentemente naïf e non convenzionali
che, a differenza delle migliaia di pur interessanti pagine di manuali
educativi scritte da celebrati e qualificatissimi scienziati, ha tutte
le caratteristiche per poter andare dritto al cuore, e alla testa, di
chi lo legge.

(Filippo Belisario)

 

Commenta su Facebook