ambiente

La Polisportiva scopre Castro e gli eremi sul Fiora. A Civitella, l'Ottobrata del Carbonaio

venerdì 23 settembre 2016
di Davide Pompei
La Polisportiva scopre Castro e gli eremi sul Fiora. A Civitella, l'Ottobrata del Carbonaio

Da Castel Viscardo a Farnese, passando per Grotte di Castro e Latera. Otto, i chilometri d'automobile necessari per arrivare al Santuario del Santissimo Crocifisso di Castro. È da qui che domenica 2 ottobre prende le mosse l'uscita con cui la Polisportiva Castel Viscardo riprende l'attività escursionistica alla volta di Castro e degli eremi del Fiora. Tipologia E, abbigliamento adeguato. Ritrovo alle 7.45 in Piazza Italia e arrivo a Castro verso le 9, insieme ai camminatori del gruppo di trekking ed escursionismo di Orvieto "Armata Brancaleone" che faranno strada lungo il percorso. Partenza per il ritorno, intorno alle 16. Distanza, circa 10 chilometri con un dislivello in salita e discesa di 350 metri. Colazione e pranzo al sacco. Necessarie scarpe da trekking e, se possibile, un paio di guanti da giardinaggio per un piccolo tratto del percorso.

"Dal Santuario – anticipano gli organizzatori – si arriva alle rovine del Ducato di Castro, retto dai Farnese, e costituito nel 1537. Si estendeva dal Mar Tirreno al Lago di Bolsena, in quella striscia di terra delimitata dal Fiume Marta e dal Fiora, risalendo fino all'Affluente Olpeta e al Lago di Mezzano. Il primo duca fu il figlio del Papa, Pier Luigi Farnese, con il diritto alla successione e il privilegio di battere moneta d'oro. La città venne completamente ristrutturata avvalendosi dell'opera dell'architetto Antonio San Gallo il Giovane. Vennero costruite le porte di accesso alla città, edifici pubblici e privati, com il Palazzo dell'Hostaria, il Palazzo della Zecca, la Chiesa e il Convento di San Francesco, la cattedrale di stile romanico.

Dopo un secolo di gloria, Papa Innocenzo X Pamphili prese a pretesto l'uccisione del Vescovo di Castro per invadere la città di cui ordinò la completa demolizione.Oramai, sono rimaste solo le rovine e la tagliata etrusca – il Cavone di Castro – dopo il Fiume Olpeta. Interessanti, alcune tombe etrusche come quella della Biga. A seguire, visiteremo due romitori sulla Valle del Fiume Fiora: di Poggio Conte e Ripatonna Cicognina. In obbedienza ad un'antica tradizione e sotto la spinta del monachesimo, infatti, in Europa ad opera del santo irlandese San Colombano, molti uomini si ritirarono in solitudine a pregare, far penitenza, approfondire la conoscenza delle parole di Dio".

Per prenotazioni e ulteriori informazioni: 329.2081122 – 336.374470 – 349.4135041

Nella stessa giornata, da vocabolo Unsignolo, a Civitella del Lago si rinnova l'appuntamento con l'Ottobrata del Carbonaio. Giunta alla 14esima edizione, la passeggiata ecologica al motto di "A piedi conviene..." promossa dall'Associazione Culturale OvoPinto copre circa dieci chilometri che attraversano i sentieri del Parco Fluviale del Tevere, offrendo panorami mozzafiato, tra castagneti e lecceti della tipica macchia mediterranea. Iscrizioni al costo di 5 euro, in piazza Mazzini, alle 9. Mezz'ora dopo, la partenza. Alle 12.30 circa, arrivo e pranzo convenzionato al costo di 15 euro. L'organizzazione informa che la passeggiata sarà effettuata soltanto al raggiungimento di un minimo di venti partecipanti. In caso di maltempo, il pranzo verrà allestito al coperto nei locali della Casa di Sant'Antonio, a Civitella del Lago.

Per prenotazioni e ulteriori informazioni: 340.8995074 – 334.1076086

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 ottobre

Poker dell'Orvietana sul campo del Lama

Blocco Studentesco, sit-in contro "l'ostruzionismo della dirigenza al liceo Gualterio"

Unitus, via al Master "Crisis" su investigazioni e sicurezza

Gitana

Orvieto FC: vincono le ragazze del calcio a 5, sconfitta la prima squadra

Gnagnarini: "Auspico che Palazzo dei Sette torni ad ospitare i sette saggi"

Parcheggi in Piazza Duomo negati alle famiglie dei cresimandi di Fabro. Olimpieri (IeT): "Perchè?"

Un'autoambulanza per i cittadini. "La Locomotiva" chiede il supporto delle associazioni

Donato un servizio di ceramiche all'istituto alberghiero di Amatrice

"Metti via quel cellulare", a casa Cazzullo un confronto tra generazioni

Tornano "I Giorni dell'Olio Nuovo". Anteprima, "I segreti dell'ulivo. Dalla coltivazione alla raccolta"

"Rifiuti tossici, le dichiarazioni del sindaco Germani non bastano"

Vetrya Orvieto Basket di autorità sull'Atomika

Tutti in piazza a San Vito per festeggiare le cento primavere di Cesarina

Rafael Varela realizza un quadro per i trenta anni dell'Associazione "Piero Taruffi"

Interregionale Gpg di Scherma ad Ariccia. Vince Rocchigiani, terze Tognarini e Urbani

Fine settimana a tutto rugby per l'Orvietana

A Foligno i pensionati della Cisl puntano sul territorio e sulla formazione

"Chi legge naviga meglio". Anche un omaggio ad Anna Marchesini per "Libriamoci"

"Occhi allo Specchio". Descrizioni dal vero Orvieto-Montecchio - 17

Premio Vetrya per la migliore tesi di laurea sulle applicazioni di intelligenza artificiale nell'industria 4.0

Confagricoltura rinnova le cariche, Giuseppe Malvetani confermato presidente

Progetto EVA+, attivo il distributore di elettricità per la ricarica veloce dei veicoli

Le akebie di Bianca

Juniores regionale di calcio a 5, reso noto il calendario

Regione Toscana e 13 Comuni firmano il protocollo d'intesa per il rilancio dell'Amiata