ambiente

Contratti di fiume. Dopo Orvieto, in Campidoglio è la volta del Tevere

martedì 24 febbraio 2015
Contratti di fiume. Dopo Orvieto, in Campidoglio è la volta del Tevere

Nascerà venerdì 27 febbraio in Campidoglio il Comitato Promotore fra Istituzioni per un Contratto di Fiume del Tevere a Roma. Si tratterà del terzo Comitato a carattere istituzionale per Contratti di Fiume nel Lazio, dopo quello varato a Magliano Sabina per la “Media Valle del Tevere”; questo a sua volta seguiva quello a carattere interregionale (Lazio, Toscana e Umbria) organizzato sul fiume Paglia dal Consorzio Tiberina, che di recente, con base nel consorziato Comune di Orvieto (confluenza Paglia-Tevere), si sta estendendo al sub-bacino del Chiani e al “basso Tevere umbro”.

"Se, per certi versi, il caso di Orvieto conferma come la situazione del Tevere dai punti di vista idraulico, del trasporto di materia e dell’inquinamento vada vista più come “rete” che come singola “asta” (le piene dal Paglia, il volume idrico di base dal Nera) - osservano dal Consorzio Tiberina - la Foce e il tratto urbano di Roma hanno valore a sé proprio perché terminali di una complessa situazione a monte; è per questo che in passato – data anche l’importanza di Roma non solo in Italia, ma nell’intero contesto euro-mediterraneo – abbiamo parlato di “Contratto DEL Fiume”, che potrebbe soltanto subordinarsi – dal punto di vista logico, strutturale e funzionale – a un eventuale “Contratto di Bacino” interregionale. Ma, al di là dei sofismi, contano i risultati, cioè il fine piuttosto che il mezzo! E’ anche dunque da sottolineare come il Contratto di Fiume del Tevere nell’area urbana di Roma e il Contratto di Foce da Ottobre 2014 siano sostenuti da due foltissimi Comitati Promotori di singoli cittadini, sottoscrittori a titolo personale, pur operando in Istituzioni, Associazioni, Enti di Ricerca, etc.

Il Tevere a Roma, come dibattuto ormai da decenni, rappresenta una dimensione urbana del tutto speciale: fragile (risentendo degli effetti di ciò che accade in circa 17.000 kmq a monte), prossimo (attraversando la Città nel suo cuore e fino al mare con un percorso stretto e sinuoso, abbracciabile con lo sguardo da sponda a sponda), prezioso (ora parte del patrimonio UNESCO del Centro di Roma ora Area Naturale protetta), accessibile e vivibile con discontinuità, dall’andamento fortemente variabile, trascurato e maltrattato, a volte periferico – nella percezione – anche lì dove è centrale fisicamente. Importante fisicamente – ma anche storicamente – proprio per la sua relativa ristrettezza (rispetto ad altri specchi d’acqua nelle Capitali, come quelli dei grandi fiumi europei), così da caratterizzarsi per guadi – come l’Isola Tiberina –, ponti stabili fin dall’epoca dei Romani, contrapposizione e dialettica fra sponde assai vicine (l’etrusca e la romana, la cattolica e la laica, ……).

Cambiare volto al modo di vivere il Tevere significherebbe cambiare volto ad una parte significativa della Città; razionalizzare e migliorare la gestione del fiume sarebbe anche un ottimo esercizio di gestione dei beni pubblici e di coesione territoriale. L’impresa può dirsi storica, per certi versi, tendendo a restituire nuovamente il Tevere a Roma, che è città di fiume e di mare. Dall’emergenza idraulica, che ha portato alla costruzione dei muraglioni al Centro Storico fra fine ‘800 e inizio ‘900, i cittadini di Roma hanno escogitato diversi modi per continuare a vivere il fiume come una volta (quando si sviluppavano spiagge, stabilimenti, colture, etc), ivi compresa la costruzione di galleggianti. Poi è stata la volta dell’emergenza ambientale, con la fine della balneabilità negli anni ’60 e il progressivo inquinamento di suoli ripariali. Oggi si può avviare una stagione di forte modernizzazione dell’approccio, mettendo insieme tutte le conoscenze acquisite e i miglioramenti tecnologici.

L’organizzazione del “sistema Tevere” – in un periodo di forte crisi finanziaria – non può che passare attraverso la mobilitazione congiunta di risorse pubbliche e private, nazionali e internazionali; basti pensare all’annoso problema della manutenzione ordinaria e al ruolo che possono giocare Concessionari e Gestori, piccoli o grandi che siano, nel presidio attivo del territorio. In questo, il Contratto di Fiume può dirsi strumento realmente idoneo, vedendo la partecipazione cooperativa dei soggetti privati che entrano nella realizzazione delle misure individuate dalla programmazione per l’ambito territoriale, con la quota di risorse che essi rendono disponibile. Tale quota può essere costituita dalla “disponibilità a pagare”, ma anche dagli investimenti diretti (a supporto e/o complemento delle misure del programma) che il soggetto privato ritiene vantaggioso utilizzare in vista di un ritorno ritenuto accettabile. Nel quadro sopra descritto, rientra a pieno titolo il Contratto di Fiume sul Tevere nell’area urbana di Roma, non solo nello spirito originario di strumento di sinergia pubblico-privato teso allo conservazione, alla fruizione e allo sviluppo dell’economia improntato alla sostenibilità e alla conoscenza tecnico-scientifica della gestione fluviale, ma anche quale patto che la Città firma con il contesto territoriale che ad essa fa riferimento. Le valenze interdisciplinari, intersettoriali e interamministrative sono tali e tante che nessuno – in detto contesto – può far da solo!

Si è molto vicini a condividere fra Istituzioni e privati un disegno di intenti, un quadro conoscitivo, uno scenario strategico, un piano d’azione, come previsto dal Ministero dell’Ambiente per le Linee Guida sui Contratti di Fiume. Il frutto di tutto questo processo, strutturato e organizzato, sarà un lascito definitivo alla Città, in termini di modernizzazione, attraverso gli elementi-chiave di una possibile geografia dell’intervento urbano, contribuendo a “mettere a sistema” sul Tevere temi quali: l’urbanistica, la storia e le storie, la cultura, l’architettura, l’arte (sia patrimonio acquisito sia nuova creatività), l’inquinamento e la protezione civile, gli ecosistemi e i parchi urbani, gli sport e le attività di svago sia sull’acqua sia sulle sponde, le infrastrutture, i trasporti e il turismo, l’associazionismo, il recupero di aree utilizzabili, la comunicazione, l’educazione ambientale. Vi sono anche importanti scadenze, di 5 anni in 5 anni, che riguarderanno fortemente Roma sul Tevere:
- il 2020, 150 anni a Capitale d’Italia, da quel 1870 che fu anche caratterizzato dalla più disastrosa piena dell’epoca moderna, anno in cui il Re Vittorio Emanuele II giunse in Città per la prima volta proprio a portare conforto alle popolazioni disastrate;
- il 2025, con il prossimo Giubileo.

Forse, nel frattempo, le Olimpiadi del 2024, che potrebbero avere proprio nel Tevere l’asse urbano principale. Ebbene, per queste scadenze, occorrerà aver costruito una “visione” del Tevere a Roma e dato corso alla stessa, partendo da ciò che si può fare subito e costruendo insieme il futuro".

Il Consorzio Tiberina presenterà nell’occasione in Campidoglio – fra le altre cose – una raccolta di progetti nazionali e internazionali sul Tevere a Roma, una analisi conoscitiva preliminare integrata, una serie di intenti e di strategie da condividere, una proiezione sulle risorse nazionali ed europee mobilitabili; per la partecipazione e l’informazione del pubblico, nonché per la necessaria raccolta di osservazioni, sarà presentato il nuovo portale “Open-Tevere”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 dicembre

"Concerto di Natale" nel Castello Boncompagni Ludovisi di Trevinano

Orvieto Fc, c'è il big match contro la capolista Gadtch

Pallavolo Zambelli Day al PalaPapini di Ciconia

Sesto video per Francesco Barberini. Alla scoperta del Lago Trasimeno

La Corte dei Conti accoglie il ricorso del Comune. Gnagnarini: "Un successo per rilanciare Orvieto"

Una notte al cinema con i Fiori Neri. In rotazione il singolo "Tutti i giorni è Natale"

Provincia verso le elezioni, c'è il termine per la presentazione delle liste

Sacchetti per l'organico in distribuzione. Orvieto per Tutti: "Perchè a Bardano?"

Casa di Riposo San Giuseppe, ritardi nel pagamento degli stipendi. Botta e risposta tra Fp Cgil e Comune

I giovani e il futuro, prorogata fino al 16 gennaio la mostra della Croce Rossa Italiana

Alla maniera di

Le difficoltà delle sale cinematografiche in Umbria dopo il terremoto

La voglia di un'anima

Un rosseggiare

Carcere, l'Usl chiude la mensa agenti. Il Sappe si rivolge al provveditore

Senso unico alternato sulla provinciale 71, cambiano gli orari del trasporto scolastico

Notte Bianca d'Inverno, trentadue appuntamenti in attesa del Natale

Percorso educativo di accoglienza ed integrazione a favore dei migranti ospitati nel territorio

Al Csco incontro su "Cellule staminali tra scienza, pseudoscienza ed etica"

Ricostruzione post sisma, riunione del comitato istituzionale. Circa 12mila, le verifiche fast

Non lo specchio, per favore

Molto di me

Sì della giunta alla riqualificazione delle strutture di Piazza della Pace

Grande sporco, piccola spazzatrice. Parte la sperimentazione nei vicoli del centro storico

Nuovi allestimenti per "Porano nel Presepe". Il ricavato all'associazione "3.36 per Barbara & Matteo"

La Natività a Orvieto. Fino all'8 gennaio sulla Rupe tredici interpretazioni della tradizione del presepio

"Il Fanum Voltumnae e i santuari comunitari dell'Italia Antica". Da venerdì a domenica Convegno internazionale di studi

Giullarate. Dopo le aste andate deserte le 10 cose che il comune di Orvieto proverà a vendere per risanare il Bilancio

Shopping natalizio. Gratis il parcheggio a Orvieto dalle 16 alle 20 nei posti a striscia blu

Progetto "Una buona vita da cani" per contrastare l'abbandono dei cani e favorire le adozioni

Il Progetto "Una buona vita da Cani"

Adeguamento delle tariffe per la rimozione e custodia dei veicoli

Mercati su aree pubbliche nella settimana che precede il Natale, disciplina del commercio

In pubblicazione il quinto avviso d'asta pubblica per l'alienazione del Mattatoio Comunale

Bando per l'alienazione dei locali di proprietà comunale situati in piazza della Repubblica

Consegna dei riconoscimenti alla Protezione Civile e agli studenti dell'Alberghiero per il lavoro svolto il Liguria

"Due dozzine di rose scarlatte". La commedia brillante in scena al Mancinelli

Presentate le opere di approvvigionamento idropotabile realizzate da ATI4 Umbria nell'Orvietano

ATI4, gli interventi nell'Orvietano

Screening per la prevenzione e la salute del cavo orale. Pochi i bambini visitati. Proroga al 31 gennaio 2012

Maxiprofessionista del furto arrestato grazie a un'indagine condotta dalla Polstrada di Orvieto

A Porano Pranzo di Natale organizzato dal Centro di Salute Mentale della ASL 4 di Orvieto

"IKHIWA" organizza il mercatino del libro e oggetti vari all'Atrio del Palazzo dei Sette

JINGLE PARTY- La Grande Festa di Radio Orvieto Web al Maracuja

L'Anpi di Terni sui terribili fatti di Firenze

Un atto di indirizzo del Consiglio comunale per la valorizzazione del patrimonio pubblico del centro storico di Orvieto. Lo propongono i capigruppo di centro sinistra

Ancora congelate le dimissioni del vice sindaco Rosmini. Dura presa di posizione dei gruppi di centro sinistra verso il Sindaco che perde i pezzi e non rappresenta più i suoi elettori

La grande Roma dei Tarquini tema del XVI Convegno Internazionale di Storia e Archeologhia dell'Etruria

A Palazzo Soliano mostra fotografica "Orvieto 1964-1970 anni di bronzo. Le porte di Emilio Greco". Inaugurazione sabato 19 dicembre nell'ambito di Altro Modo

Per il Gala Five un 2-2 contro il Foligno.

Condanna del vile gesto e solidarietà al parroco dal PD di Ficulle

Ristorante Pizzeria "La Taverna dell'Etrusco" e Bar "Il Sant'Andrea". Menù speciali e Cenone di San Silvestro a ritmo di jazz e di blues

Perché alcuni consiglieri PD hanno votato contro la mozione sul testamento biologico

Scossa di terremoto. Trema l'Umbria

Terremoto ad Orvieto: Santelli "Nessun danno a persone o cose"

Terremoto, l'Assessore regionale Riommi nelle zone colpite dal sisma "Scossa con pochi danni"

Terremoto: chiuso il centro storico di Spina. Lorenzetti apre sala operativa regionale

Distrutta la targa di Radio Orvieto Web

Franco Crociani non ha ucciso Sauro Mencarelli. La sentenza della Corte d'Appello d'Assise chiude la storia di Acqualoreto

Pendolari-Frecciarossa: 8 a 34. Ma i pendolari della Roma-Firenze si fanno sentire!

Gala Lirico del Centro di perfezionamento "Placido Domingo" di Valencia al Ridotto del Teatro Mancinelli

L'Eurostar delle 20,15 fermerà ad Orvieto

Anno Internazionale dell'Astronomia. Venerdì a Bagnoregio proiezione del film di Liliana Cavani "Galileo"

Il profano tempo dell'Avvento. Dai destini del pianeta a quelli della Regione Umbria

Respinte le mozioni su testamento biologico e istituzione di un registro telematico delle dichiarazioni anticipate di trattamenti sanitari. Il dibattito consiliare

Approvata la mozione Tonelli sulla ripubblicizzazione dell’acqua

Siti "violenti", il Governo punta al controllo. Giusto regolare i contenuti prodotti dagli utenti, ma si colmi il vuoto legislativo che riguarda i giornali online

La Scuola di Musica Luigi Mancinelli e la Compagnia Poranese insieme in un doppio spettacolo dedicato ad 'Alice nel paese delle meraviglie'. Sabato a Porano, domenica ad Orvieto

Commercio e varchi elettronici: clima più disteso. Tutti al lavoro dopo il convegno DS e l'incontro con il sindaco Mocio

Marino Moretti alla Galleria Zerotre di Orvieto. Ceramiche e disegni per CROMATERIA

Successo e consensi per il 'Gran Galà Città di Orvieto'

Presentato il catalogo regionale del Museo Faina. L'assessore Rometti: la cultura come risorsa economica

Organici carenti presso i circoli stradali della Provincia. Lo evidenzia in un'interrogazione il capogruppo provinciale SDI Marinelli

Accolta con successo a Palazzo Rospigliosi di Roma la presentazione del prodotto turistico della provincia di Terni

Europa - Rwanda: la scuola primaria di Sferracavallo partecipa al progetto con un mercatino natalizio di solidarietà. Sabato in Piazza Olona a partire dalle 15,30

Giovani e associazionismo in Umbria: scarsa la motivazione per una cittadinanza attiva. Emerge da una ricerca a livello europeo

I risultati a livello europeo

Ospedale senza pace: oltre alle deficienze di ordine sanitario la lotta politica per i primariati. Lo segnala Alleanza Nazionale

Finanziaria e coppie di fatto: 'Se l'ideologia prevale sulla ragione'

Torna domenica il 'Mercatino sotto l'albero' a Porano

Mobilità alternativa: soddisfazione del sindaco Mocio dopo l'incontro con le categorie. Altri incontri per non frammentare i problemi

La proposta complessiva: le linee d'intervento per il centro storico

Cara Orvieto... da 'Orvietato Sporgersi' lettera aperta alla Città