ambiente

Eolico sul Peglia. No unanime del consiglio comunale.

lunedì 21 luglio 2014
Eolico sul Peglia. No unanime del consiglio comunale.

Nella seduta di mercoledì 16 luglio è stato approvato dal consiglio comunale di San Venanzo un ordine del giorno relativo agli impianti eolici sul Monte Peglia. Di seguito il testo integrale:

Il Sindaco Presidente riferisce in ordine al documento dell’O.d.G. presente in atti riguardante i due progetti relativi alla costruzione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonte energetica rinnovabile eolica. L’O.d.G. – prosegue il Sindaco – è stato inserito nel 1° Consiglio Comunale utile di questa legislatura per dare rilievo alla paventata costruzione dei due impianti eolici nel territorio di San Venanzo esprimendo un “NO” politico-tecnico alla loro realizzazione. Si ribadiscono alcuni concetti che si concretizzano nell’assoluta contrarietà alla installazione di detti impianti eolici, cosi come peraltro affermato e ribadito, dalla precedente Amministrazione.

L’Amministrazione Comunale punta alla difesa del territorio anche attraverso elementi di movimentazione economica a scala dimensionata e che tecnicamente contrastano con la proposta progettuale presentata. All’Assessore Regionale Silvano Rometti è stata rappresentata la volontà dell’Amministrazione e del Consiglio Comunale tutto e le ragioni tecnico- politiche, dell’assoluta contrarietà alla realizzazione dei due progetti proposti.

Si chiede con chiarezza e forza alla Regione dell’Umbria di inserire le aree individuate “STINA” tra le aree non idonee alla installazione di impianti per la produzione di energia da fonte energetica rinnovabile eolica attraverso un inserimento aggiuntivo al combinato disposto dall’art. 7 e dall’art. 12 comma 3 e quindi individuare la zona interessata come non idonea per la installazione di pale eoliche.

Si sono avuti contatti con il Comune di Parrano il quale approverà un analogo O.d.G. cosi come, in tal senso , il contatto avuto con il Sindaco del Comune di Orvieto e gli altri comuni limitrofi interessati.

Il Consigliere Simona Scafati chiede che cosa è stato fatto sinora per reperire in maniera puntuale, presso la Regione dell’Umbria, la modifica al Regolamento stante il tempo trascorso dalla presentazione dei progetti. Chiede inoltre che venga istituita una Commissione Consiliare che segua costantemente il procedimento in atto.

Il Consigliere Ivano Germani ritiene che tutto il Consiglio Comunale si esprima in maniera univoca per un unico obiettivo concreto: chiedere alla Regione dell’Umbria che le zone “STINA” non siano idonee all’installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonte energetica rinnovabile eolica.

Il Consigliere Samuele Codetti riferisce che il valore del documento dell’O.D.G. è ribadire alla Regione dell’Umbria la volontà che sia modificato il Regolamento Regionale n 7/2011. Il significato del presente Ordine del Giorno è politico-istituzionale.

Il Sindaco Presidente sostiene che questo Consiglio Comunale, approvando l’Ordine del Giorno, si assume la responsabilità politica del “NO” all’installazione degli impianti.

Oggi – prosegue il Sindaco – abbiamo l’onore e l’onere di seguire l’azione per tentare la carta della non idoneità della zona attraverso una battaglia politica incalzante. Ritiene anche di accogliere la proposta del Consigliere Scafati di dare mandato alla 1° Commissione Consiliare Permanente a seguire, da subito, l’iter procedurale relativo al presente argomento.

Premesso:
Che successivamente all’entrata in vigore del Regolamento regionale 29 luglio 2011 n. 7 “Disciplina regionale per l’installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili”, sono stati presentati da parte della Soc. Innova Wind s.r.l., due progetti relativi alla costruzione di due impianti per la produzione di energia elettrica alimentati da fonte energetica rinnovabile eolica della potenza rispettivamente di 23 e 18,4 MWp, in località La Montagna e in località Poggio della Cavallaccia, nei Comuni di San Venanzo e di Parrano;

che tali progetti contrastano oltre che con gli interessi dei comuni territorialmente e direttamente coinvolti anche con quelli dell’ambito più esteso comprendente Allerona, Castel Viscardo, Fabro, Ficulle, Monteleone di Orvieto, Montegabbione, Orvieto, Parrano e San Venanzo, che si sono costituiti, nel febbraio 2013, nella Conferenza Permanente dei Sindaci, al fine di tutelare il proprio patrimonio ambientale, paesaggistico e culturale nei confronti di insediamenti palesemente deturpanti e alieni dalla cultura, dalla storia e dall’importanza geologica dei territori di pertinenza;

che i suddetti territori, dove dovrebbero essere ubicati gli impianti eolici, fanno parte dell’ambito STINA (Sistema Territoriale di Interesse Naturalistico Ambientale Monte Peglia), in seguito al riconoscimento istituzionale del loro valore patrimoniale per tutta la collettività locale e anche regionale;

che già l’Amministrazione comunale, anteriore all’attuale insediatasi in seguito alle elezioni del 25 maggio 2014, aveva preso posizione contraria alla realizzazione dei citati impianti mediante una serie di osservazioni e di ordini del giorno adottati dagli organi istituzionali (consiglio comunale- giunta comunale) e inviati ai competenti organismi superiori;

che anche questa Amministrazione, conscia della gravità delle conseguenze che deriverebbero al sistema ecologico, biologico e culturale dell’area interessata, intende proporre le propria opposizione alla costruzione nell’area sita in località La Montagna e in località Poggio della Cavallaccia dei Comuni di San Venanzo e Parrano, delle attrezzature di tipo eolico per la produzione dell’energia elettrica;

considerato che il Regolamento Regionale citato sopra prevede, all’art. 12 (Norme transitorie e finali), comma 5, che “La Giunta regionale può apportare eventuali modifiche e integrazioni agli allegati del presente regolamento sulla base delle risultanze della prima fase di applicazione”, lasciando aperta la possibilità di interagire con gli enti interessati e rispondere alle istanze delle popolazioni i cui territori vedrebbero gravemente compromesso il loro eco sistema;

che nella seduta del 22.05.2013 con atto n. 30 il Consiglio comunale di San Venanzo ha approvato le “Tavole per l’individuazione di ulteriori aree non idonee all’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile eolica” di cui al combinato disposto degli articoli 7 e 12 comma 3 del R.R n. 7/2011, e la conseguente inclusione dello STINA (Sistema Territoriale di interesse Naturalistico Ambientale Monte Peglia), tra le aree non idonee all’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile eolica;

Ad unanimità di voti

DELIBERA

1. Di riconoscere la validità del percorso fin qui effettuato dall’Amministrazione Comunale di San Venanzo, come descritto in premessa, per contestare l’ipotesi di autorizzare la realizzazione di impianti eolici per la produzione di energia elettrica nei territori compresi all’interno dello STINA del Monte Peglia;
2. Di confermare la volontà del Comune di aderire alla Conferenza Permanente dei Sindaci dell’Orvietano istituita nel febbraio 2013;
3. Di riproporre alla Regione dell’Umbria l’inclusione dello STINA (Sistema Territoriale di interesse Naturalistico Ambientale Monte Peglia), tra le aree non idonee all’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile eolica, in modo particolare quelle aree delimitate comprese nelle tavole geografiche allegate; e ciò previa sospensione del procedimento in corso per l’autorizzazione degli impianti;
4. Nel caso in cui il procedimento autorizzatorio dovesse continuare il suo iter, il Comune intende parteciparvi anche attraverso l’individuazione di un tecnico di sua fiducia che segua l’iter procedurale dalla fase della Valutazione dell’Impatto Ambientale (V.I.A.) e fino alla sua conclusione, al fine di una più completa garanzia del rispetto degli interessi del proprio territorio;
5. Di incaricare la 1^ Commissione Consiliare Permanente, allargata per tale materia, ai Capigruppo Consiliari, a seguire, da subito, l’iter procedurale relativo al presente argomento.

A Nucci la presidenza della Commissione Bilancio

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 ottobre

"Come difendersi da truffe e raggiri". Incontro all'Unitre con il maggiore Rovaldi

Un progetto di formazione per operatori del sociale porta "attimi di resilienza" a Parrano

"Sulle Tracce del Mistero. Una settimana dedicata a ignoto, mistero e paranormale"

Terminati i lavori sulla SR 205 Amerina, sistemate barriere di sicurezza e paramassi

Fissate al 26 ottobre le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Carta Tutto Treno Umbria sospesa, Sacripanti (GM): "Il sindaco si attivi"

Karate, la Scuola Keikenkai in partenza per i Mondiali Iku a Kilkenny

Venticinque candeline per Umbria jazz Winter, nel segno di Thelonious Monk

Cambio al vertice di Ance Umbria. Stefano Pallotta succede a Massimo Calzoni

Orvieto per Tutti: "Varco di Via Malabranca, nuovo provvedimento disomogeneo"

Infoteam della Scuola Sottufficiali dell'Esercito per la Giornata Tricolore

#UjW25, ricco programma di star per celebrare un grande anniversario

Umbria Jazz Winter, storia di passioni e successi

Quattro passi tra le meraviglie di Viterbo. Visita guidata nel centro storico

Turismo, Anci e CAI rilanciano quello sostenibile dei 110 mila chilometri di sentieri italiani

Cammini ed escursioni, intesa tra Pro Loco e CAI per la valorizzazione

Modifiche allo statuto dell'Associazione "Lea Pacini", prima la Commissione costituente

Umbria Jazz Winter # 25, un connubio indissolubile con la Città del Duomo

Quattro giorni nel Villaggio del Teatro con Isola di Confine

"Campioni in Cattedra". I più piccoli intervistano il campione di pallavolo Jack Sintini

Accanto al Duomo, Ippolito Scalza "perde" la testa

Mogol si racconta ad Alessandra Carnevali: "Il mio mestiere è vivere la vita"

Ripartono le attività del Lions Club Orvieto. Anno lionistico 2016/17 dedicato ai giovani

All'Unitre torna "Solo solo canzonette?". La quarta puntata del format è dedicata agli anni '80

Incontro sul Soccorso Alpino e Speleologico Umbria "Sasu" promosso dal CAI

I ladri colpiscono ancora. Nel mirino bar e tabaccherie ai piedi della Rupe

Il Comitato per il No di Parrano diventa sempre più grande

Il patto scellerato

Viabilità, lavori per 250mila euro sulle strade regionali 79 e 61

L'associazione Ippocampo presenta i corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti

Editoria, preadottata la nuova legge regionale. Via alla partecipazione

Nuova seduta per il consiglio provinciale. L'ordine del giorno dei lavori

Tutto pronto per "Zafferiamo". Colori, aromi e sapori invadono Città della Pieve

Umbria Jazz Winter #24, dal 20 ottobre via alle prevendite. Tutto il Programma

Nuove attività all'Unitre. Il plauso del sindaco Gianluca Filiberti

Stella al Merito Sociale al giornalista orvietano Stefano Corradino

Informazione locale, Asu: "Bene la preadozione del Ddl regionale"

"Orvieto sotto le stelle", quaranta auto storiche per la terza edizione

Nuovo incontro ISAO: Agostino Paravicini Bagliani e "Il Bestiario del Papa"

Testate giornalistiche digitali locali, Anso protagonista a Dig.it

Sciopero FS, Trenitalia regionale: "Frecce e servizi locali regolari"

Teatro Null, si riparte. Laboratorio di Teatro al Palazzo della Cultura

Legambiente fa le pulci alla differenziata dell'Umbria. "E i Comuni che fanno?"

Il volo nascosto

Il Grand Tour di Dodecapoli arriva a Vigevano. Ambra Laurenzi e Laura Ricci alla Cavallerizza del Castello Ducale per la rassegna letteraria “Italia Italiae”

Continua la raccolta tappi. I risultati dei primi due anni della benefica iniziativa

Bagni, frazione dimenticata. Grido d'allarme dei Comunisti Italiani: "non c'è più nemmeno il cartello di località!"

Lei lo lascia, lui la insegue, lei chiama il 112. In manette trentottenne di Ficulle per stalking

Approvato il progetto preliminare per i lavori di completamento della Biblioteca "Luigi Fumi"

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

Linux Day #6. Approfondimenti su didattica e sicurezza informatica al Centro Studi

Il Gal Trasimeno-Orvietano finanzia 14 progetti "Cultura che nutre" nelle direzioni didattiche del territorio

Più potere alle donne. A Orvieto forum nazionale delle amministratrici del Partito Democratico

1° Forum nazionale delle Amministratrici democratiche - Programma

Turreni in merito alla falsa lettera attribuita al presidente Frizza: "Sfido il PD a denunciare la mia presunta incompatibilità"

Le produzioni di ArTè. Gli appuntamenti di Ottobre nei vari teatri

Confermare la cassa integrazione alle lavoratrici della Grinta. La CGIL torna sulla vicenda del tessile orvietano

I parlamentari umbri del PD chiedono un rapido intervento del Ministro della Giustizia: "fatti non parole per le carceri umbre"

"Sogni di Autori Vari". Parte il progetto finanziato dalla Fondazione CRO dedicato a ragazzi e ragazze con diversa abilità

"Sogni di autori vari" - Il progetto e le modalità di accesso ai corsi

Una diffusa esigenza di cambiamento

Presentato ad Allerona il progetto Parchi Attivi

Bilancio: Il riequilibrio del poco o niente

Ma secondo il PdL siamo a un passo dal risanamento