ambiente

Il Comune di Montegabbione installa illuminazioni a risparmio energetico

venerdì 22 novembre 2013
Il Comune di Montegabbione installa illuminazioni a risparmio energetico

Montegabbione è all'avanguardia in termini di risparmio energetico. L'amministrazione comunale, infatti, ha scelto di installare secondo il principio delle "smart cities", nelle strade comunali, un tipo di illuminazione pubblica a "risparmio energetico", basata sulla tecnologia del telecontrollo e dei riduttori di flusso.

Questi nuovi e moderni sistemi di telecontrollo, di cui uno sperimentale a led alimentato da pannello fotovoltaico, sono stati installati su pali di illuminazione pubblica esistenti in sostituzione dei vecchi pali della luce. L'intervento ha interessato due zone specifiche: le frazioni "Faiolo" e "Madonna delle Grazie", abbastanza trafficate e popolate. Attualmente il comune ne conta 89. L'intervento ha portato ad una riduzione dei consumi di circa il 40%.

"Per realizzare il progetto - spiega il sindaco di Montegabbione Andrea Ricci - l'Amministrazione si è avvalsa di un metodo di cofinanziamento che ha messo assieme i Fondi Europei, stanziati dalla Regione Umbria (con un'erogazione liberale ad opera di una azienda privata che ha realizzato un impianto fotovoltaico da 1Mwatt) e coperto la restante parte con risorse proprie, che saranno reintegrate dai risparmi energetici del futuro.  Il meccanismo ha visto il Comune impegnarsi con 1.200 euro del proprio bilancio per attivare un progetto di complessivi 51.000 euro. Il quantitativo di energia, impiegato prima dell'intervento era pari a 114.190 Kw/anno: dopo l'intervento il quantitativo sarà pari a 76.292 Kwh/anno con una diminuzione di 1/3 pari a 37.898 Kwh/anno, per un risparmio atteso pari a circa 15.000,00 euro".

Vincitrice della gara d'appalto la ditta Cosmos Consalvi che spiega come: "si tratti di un impianto elettronico di telecontrollo ad onde convogliate su cavo che consente la gestione di ogni singolo punto luce. Nello specifico questo tipo di illuminazione monta lampadine da 7O e 100 watt, a risparmio energetico al posto di quelle da 125 e 250. Non solo: questa illuminazione beneficia di un avanzato sistema che permette, mantenendo le caratteristiche di sicurezza ed il rispetto della normativa, in alcune ore programmate, di ridurre la potenza fino ad un 40% della potenza nominale. Verranno impostati alcuni livelli di riduzione della potenza: a partire dalle 21 di circa il 15%; alle 23 di un ulteriore 15% e infine alle 24 di un altro 10%".

"Questo sistema - conclude la ditta - è collegato ad un software che ci permette di monitorare ogni singola lampada, per andare ad intervenire, velocemente, in caso di guasto, con un risparmio quantificabile anche nelle spese di manutenzione. E' un sistema nel quale noi, come azienda crediamo, ed in molti ne stanno riconoscendo la validità, tanto che nell'ultimo periodo abbiamo montato oltre 500 di questi punti luce".

"Abbiamo scelto il risparmio energetico, aderendo al Patto dei Sindaci, perché crediamo in un mondo sostenibile - dice il sindaco di Montegabbione Andrea Ricci - e soprattutto perché riteniamo che il futuro stia nell'ottimizzazione delle risorse energetiche. Da tempo operiamo per rendere il nostro Comune all'avanguardia e ciò non può prescindere dall'adozione di tecniche che puntino alla riduzione del consumo di energia. Le vere politiche di risparmio energetico sono realizzate tramite la ricerca, il taglio degli sprechi e l'utilizzo di tecnologie e processi innovativi. Per questo abbiamo fatto questa scelta e per questo proseguiremo su questa linea, essendoci aggiudicati anche il bando per l'installazione di un impianto fotovoltaico e solare termico, sulle copertura del nuovo asilo in ristrutturazione ed il 2° bando per il risparmio energetico nella pubblica illuminazione".

Vorrei concludere con una citazione: "Per affrontare seriamente la crisi energetica sembra ormai inevitabile ricorrere massicciamente alla fonte più abbondante di energia che esista, quella meno inquinante, meno costosa, più disponibile immediatamente: cioè il risparmio di energia. Con il solo risparmio energetico si potrebbe "liberare" tanta energia quanta ne producono da sole le centrali nucleari, e sarebbe quindi più conveniente investire soldi e sforzi nel campo del risparmio anziché in quello della produzione di energia (Piero Angela)".

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 novembre

Il disco dei Cherries alza il sipario sulla nuova stagione del Teatro Santa Cristina

Il Vetrya Corporate Campus si amplia. Nuove aree e servizi aperti alla comunità

"Stop discarica". Assemblea pubblica al Centro Anziani di Ciconia

Il Comitato Civico per il Diritto alla Salute-Art.32 chiede un'adeguata risposta sanitaria

La rosa, le spine

Motore in avaria, aereo rientra in aeroporto: paura per famiglia orvietana

Ramona Aricò ci crede ed incoraggia la Zambelli Orvieto

"Gli Etruschi parlano". Presentato a Paestum il progetto in realtà aumentata

Non applicazione della quota variabile della Tari alle pertinenze

"Le città del futuro", anche Vitorchiano a Montecitorio

A "Cuochi d'Italia", Valentina Santanicchio si aggiudica la vittoria sul Veneto

Danza e teatro, al Boni "Tempesta" e "La Giara. Un meraviglioso regalo"

A Villa Umbra, gli stati generali su scuola e sistema di istruzione e formazione professionale

Accattonaggio molesto, CasaPound avvia una raccolta di firme

Accesso ai bandi europei, si rafforza la collaborazione tra scuola ed Anci Umbria

"Legalità, mi piace". Oltre 300 studenti delle superiori partecipano all'evento di Confcommercio

False "Catene di Sant'Antonio" di WhatsApp. L'appello di Polizia Postale e Sportello dei Diritti

Il questore di Terni in visita al Comune di San Venanzo

Il Comune stanzia 116.000 euro per asfaltature e installa pannelli luminosi con limiti a 50 km/h

Lotta al tumore al pancreas, il Comune s'illumina di viola

Via ai lavori di pavimentazione sulla strada statale 205 "Amerina"

Civita di Bagnoregio e Gubbio, due casi di studio per Orvieto

Weekend intenso per l'Orvieto FC. Esordio in campionato per i Giovanissimi

Giornata dei Diritti dell'Infanzia, l'artista Salvatore Ravo realizza un murale per la Festa dell'Albero

Nuova ondata di furti, impegno congiunto tra istituzioni e carabinieri

Alessandro Carlini presenta "Partigiano in camicia nera. La storia vera di Uber Pulga"

Due giorni di appuntamenti per la sesta edizione per "Olio diVino"

La "Festa dell'Olio" di Montecchio compie 42 anni

A 12 anni dalla scomparsa, Orvieto ricorda Padre Chiti. Il programma delle celebrazioni

Dal Bianconi al Rivellino, piovono spettacoli nella Tuscia dei teatri

Le ragioni del No. Incontri a Orvieto, Acquapendente e Castel Giorgio

La Fondazione per il Csco è di nuovo accreditata quale agenzia formativa presso la Regione

Al Teatro dei Calanchi è di scena "Abdullino va alla guerra"

Bandiera verde a "Il Secondo Altopiano", qualità e impegno quotidiano per l'agricoltura naturale

Alessandro Benvenuti torna al Boni da protagonista con lo spettacolo "Chi è di scena"

Approvata la convenzione per istituire l'Ufficio speciale ricostruzione post sisma 2016

La Scuola dell'Infanzia di Pantalla dedica un'aula alla "maestra Barbara"

Le eccellenze dell'Umbria in vetrina alla Borsa internazionale del turismo enogastronomico

Iniziati i lavori alla scuola di Giove, 205 studenti trasferiti a Guardea e Penna in Teverina

Psr 2014-2020, operativi i cinque Gal dell'Umbria, a disposizione 32 milioni di euro per sviluppo locale

XXXIV Trofeo delle Regioni, convocati otto nuotatori della Uisp Orvieto Medio Tevere

Geotermia, chiesto un incontro al Mise. Nevi: "L'Umbria non ha bisogno di rinvii"

Geotermia, il centrosinistra si spacca. Fiorini: "Giunta e seguaci hanno già deciso"

Scuola, approvato il Piano provinciale offerta formativa e programmazione 2017-2018

Undicesima seduta del 2016 per il consiglio comunale. In 23 punti l'ordine del giorno

A Ficulle torna "Olio diVino". Due giorni di degustazioni, musica e convegni

Gestione dei rifiuti, Rotella (Porano Bene Comune) interroga l'amministrazione

Geotermia al Bagnolo. Ambientalisti cauti: "C'è poco da esultare"

Cambio al vertice della Cro. Comitato risparmiatori: "Disponibili al confronto"