ambiente

Via ai lavori di messa in sicurezza del fiume Paglia, stanziati 2mln e 300mila euro

venerdì 19 ottobre 2012
Via ai lavori di messa in sicurezza del fiume Paglia, stanziati 2mln e 300mila euro

In riferimento alle criticità che caratterizzano alcuni tratti del fiume Paglia, la Provincia di Terni e il Consorzio di bonifica Val di Chiana romana e Val di Paglia hanno avviato interventi di manutenzione straordinaria nei territori comunali di Orvieto e Castel Viscardo.

Tali interventi rientrano nello stanziamento di 2 milioni e 300mila euro da parte della Regione Umbria e sono stati così suddivisi: 1.114.340 euro dalla Provincia di Terni per il miglioramento delle sponde in prossimità della confluenza tra Paglia e Chiani e 1 milione e 130mila euro dal Consorzio di bonifica per i lavori sempre alle sponde del Paglia a monte della SP 48 e altri nel comune di Castel Viscardo.

La Provincia di Terni ha inoltre destinato 55.660 euro all'Università degli Studi di Perugia" - Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria civile e ambientale, per l'esecuzione di uno studio sul deflusso delle acque in rapporto ai fenomeni di sedimentazione, per analizzare i problemi relativi alla creazione di ostacoli al corretto scorrere del fiume.

Per quanto riguarda la tempistica, si ricorda che l'amministrazione provinciale nell'estate 2011aveva già eseguito lavori per 175.000 euro relativi alla rettifica e risagomatura della sezione idraulica del Paglia nei comuni di Orvieto e Castel Viscardo. Entro il mese di ottobre partiranno i lavori del Consorzio Val di Chiana romana e Val di Paglia e successivamente si passerà all'esecuzione dei lavori a cura della Provincia di Terni. Entro fine 2012 si prevede l'ultimazione dello studio a cura dell' Università. Compatibilmente con le condizioni meteo, si prevede il termine degli interventi entro la prossima estate.

(nella foto il Presidente della Provincia di Terni, Feliciano Polli e l'assessore provinciale Fabrizio Bellini durante la conferenza stampa di presentazione dei lavori)

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 ottobre