ambiente

Un "Mondo senza rifiuti" con l'associazione Il Ginepro

venerdì 20 aprile 2012
Un "Mondo senza rifiuti" con l'associazione Il Ginepro

"Cumuli di immondizia ancora inondano le nostre strade, i campi, i nostri torrenti. Si fa presto a gettare per terra un rifiuto o un imballaggio, un foglio, un fazzoletto, un bicchiere di plastica, una bottiglietta, il gratta e vinci, la scatola delle sigarette e così via per lunghi metri che diventano a mano a mano chilometri."

"Sono i chilometri - spiega l'associazione Il Ginepro - di un campionario unico ed originale tipico della nostra società e che le nostre comunità mostrano in propria rappresentanza, come parte distintiva del proprio uso e costume, del proprio modo di essere, di rapportarsi con gli altri e con il territorio e l'ambiente che ci circonda. Non tutti sono naturalmente così, ma il risultato rimane pur sempre questo. Vale la pena allora di continuare a riflettere su come siamo e su come potremmo essere e infondere in ciascuno di noi, un modo di pensare nuovo, oltre il puro egoismo, la distrazione e la negligenza, il menefreghismo, il disprezzo degli altri e della natura che ci circonda.

Un Mondo senza rifiuti, un'iniziativa coordinata e organizzata da anni ormai dall'Associazione Il Ginepro continua ad essere necessaria, ancora di più oggi che a distanza dalla prima edizione, più di dieci anni fa, mostra malgrado tutto la sua attualità. La Scuola e l'informazione hanno fatto molti passi in avanti in questi anni, le istituzioni pur sempre molto impegnate sono ancora al passo, nel giungere ad un modello di gestione dei rifiuti concentrato sul riuso, sulla riduzione e sul riciclo.

Non si trovano più come una volta lavatrici, lavastoviglie, stufe, batterie, copertoni e persino cessi, abbandonati un pò qua e un pò là; qualcosa è senz'altro migliorato, ma molti luoghi sul nostro territorio rimangono invasi da questi e altri rifiuti e incombe un nuovo problema apparentemente meno diffuso in passato: la sporcizia ai bordi delle strade, dei nostri vicoli, delle nostre vie, delle nostre città e luoghi abitati e pubblici, giardini, parchi, piazze, monumenti ed edifici storici, angoli delle case.

Sabato 21 Aprile inviteremo ancora una volta la cittadinanza a rimediare al problema, almeno per un piccolo e parziale pezzo di territorio. Questa volta ci dirigeremo verso il Torrente Pozzangone, affluente di destra del Fiume Paglia, che scende in prossimità dell'abitato di Monterubiaglio, fino a raggiungere la Loc. Coriglia, ove recentemente sono stati rinvenuti e portati alla luce reperti di una antica villa romana.

Tutte le persone che vorranno aiutarci potranno ritrovarsi in P.za F.lli Bandiera ad Allerona Scalo, alle ore 8.30. La partenza è prevista per le ore 9.00 e alle ore 11:00 per chi vorrà sarà possibile, presso i giardini pubblici di Allerona Scalo, gustare una buona colazione solidale offerta da Piano Terra, la Bottega equo e solidale di Orvieto. Qui ci ritroveremo con i ragazzi della 1° Media dell'IC Muzio Cappelletti, che nel frattempo avrà operosamente ripulito il centro abitato di Allerona Scalo.
L'attività terminerà per tutti intorno alle ore 12.00.

Ogni zona sarà contrassegnata da una targa che verrà apposta temporaneamente per avvisare gli altri cittadini a memoria dell'avvenuta ripulitura.

Alla giornata è stato gentilmente concesso il patrocinio dei Comuni di Castelviscardo e Allerona, che metteranno a disposizione i mezzi necessari e ci sarà la collaborazione della Scuola IC Muzio Cappelletti, già menzionata e il gruppo fb "Gli Ambientofili", nato di recente per tenere pulite le nostre strade e che nei prossimi mesi continuerà l'opera volontaria di bonifica e riqualificazione dei siti inquinati.

Le nostre future iniziative - conclude Il Ginepro - saranno tese a supportare l'opera di riqualificazione a fianco delle istituzioni e delle altre realtà ed iniziative sociali, sviluppare e supportare l'azione divulgativa ed educativa portata avanti con energia dalla Scuola, monitorare e censire i siti e i luoghi inquinati e esigenti di bonifica su tutto il territorio del Bacino del Fiume Paglia. Tutto questo lavoro, che per fortuna viene da più parti, sarà infine convogliato verso il sostegno e lo sviluppo ad un modello di gestione dei rifiuti sostenibile ed ecologico, che non abbia più al centro il problema di gettare il rifiuto, ma quello di saper e poter utilizzare e rigenerare una risorsa."

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Programma Pozzangone (SP 45)
ore 8:30 Ritrovo Piazzale Flli Bandiera
ore 9:00 Trasferimento presso il Torrente Pozzangone e ripulitura
ore 11:00 Rientro e colazione solidale presso i Giardini pubblici di Allerona Scalo
ore 12:00 Termine attività

Programma scolastico Allerona Scalo
ore 9:30 Partenza dal Piazzale delle Scuole Medie ed Elementari di Allerona Scalo
ore 11:00 Arrivo ai Giardini Pubblici e colazione solidale
ore 12:00 Termine attività

Pubblicato da francesco il 21 aprile 2012 alle ore 15:46
il problema rifiuti è un falso problema. Non si risolverà mai perchè non c'è la volontà politica di risolverlo. Il volontariato non basta da solo, anzi serve ad aggravare le cose in quanto pospone la vera soluzione.
LA VERA SOLUZIONE DEL PROBLEMA è MOLTO SEMPLICE, soprattutto in questi tempi di crisi: basta remunerare anche simbolicamente chi raccoglie e consegna in luoghi prestabiliti carta, cartone, stracci, vetro, ferro, plastica, lattine, legno, calcinacci e chi più ne ha più ne metta!E' l'uovo di Colombo, ma non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire (vedasi i ns. politici!).
Pubblicato da Marta il 23 aprile 2012 alle ore 10:23
Il problema dei rifiuti è un vero problema purtroppo. La volontà politica in merito scarseggia, è innegabile: la storia recente e i fatti lo dimostrano, anche se bisogna apprezzare chi qualche passo avanti lo ha fatto. Il volontariato da solo cetamente non basta ma di certo non aggrava il problema: svolge un importante ruolo di sensibilizzazione ed educazione civica. Le soluzioni del problema sono molteplici: a monte di tutto sta la RIDUZIONE DEL RIFIUTO a partire dai produttori di merci (eventualmente il consumatore responsabile può evitare di acquistare merci eccessivamente imballate e non riciclabili), poi occorre informare i cittadini, differenziare efficacemente istituendo la raccolta porta a porta e praticare forti sanzioni per i trasgressori come negli altri paesi europei più avanzati di noi...anche la remunerazione per il materiale differenziato è un buon incentivo. Indirizzare i rifiuti differenziati versi i consorzi di riciclo e non gettarli in discarica o bruciarli.
Pubblicato da francesco il 25 aprile 2012 alle ore 22:03
Gentile Marta,i costi non li consideri, specie quelli della eventuale raccolta porta a porta? Ma di un porta a porta efficace, efficiente e tempestivo, se dovesse mancare di queste peculiarità non ne dovremmo nemmeno parlare!Consumatori responsabili, come tu dici, mi permetto dubitare che esistano (se non del tutto sporadicamente)e comunque sfiderei chiunque a trovare chi si tiri indietro dall'acquistare beni di consumo con involucri non adeguati (la quasi totalità dei consumatori nemmeno ne hanno la percezione!). Ultimo punto le sanzioni: e chi dovrebbe comminarle e con quali costi? La vigilanza (telecamere ad ogni cassonetto) dovrebbe essere serrata e soffocante per raggiungere una qualche utilità. Come vedi ritornerei alla mia ipotesi iniziale: remunerazione e nient'altro.
Pubblicato da Marta il 27 aprile 2012 alle ore 15:55
Mi permetto di segnalarle questo link per approfondire l'argomento e fugare alcuni dubbi sulla convenienza economica del porta a porta 'vero': http://www.centroanchio.it/portaaportamontespertoli/ConvegnoMontespertoli-PRIULA.pdf

Ce ne sono molti altri basati su esperienze REALI: basta informarsi.

I rappresentanti del Consorzio Priula, a cui rimanda il link, sono tra l'altro venuti a più riprese nella città di Orvieto, la prima volta invitati dall'Ass. Ginepro e un paio di anni dopo da un'altra Associazione, per spiegare approfonditamente e dettagliatamente la convenienza di cui sopra: all'ultimo incontro erano presenti diversi Sindaci del nostro territorio.

Per quanto riguarda il consumo responsabile: esso viene messo in atto da molti gruppi di persone che si spera possano divenire la maggioranza, anche grazie a campagne educative e informative portate avanti spesso da associazioni ma sarebbe auspicabile e meglio dalle istituzioni stesse (vedi le esperienze virtuose dei Comuni a 5 stelle).

Le multe servono (ma certo chi fa le multe deve essere più 'virtuoso' di chi viene multato), basti notare come sono più puliti paesi, in genere del Nord Europa, dove le multe a chi non rispetta le regole le fanno eccome.
Pubblicato da il 06 maggio 2012 alle ore 09:54
Per Marta:leggo questa mattina su gds.it il programma sulla questione rifiuti di un candidato sindaco di Palermo "se ricicli ci guadagni". La proposta consiste nell'assegnare dei punti premio per ogni kg di differenziata conferito in tante apposite isole ecologiche distribuite sul territorio. Al raggiungimento di un determinato punteggio scatta la riduzione della tariffa tarsu. Mi sembra un bell'esempio di coinvolgimento della popolazione con la prospettiva di un rimborso. Tutto questo per dirti che gli incentivi a differenziare sono indispensabili se vogliamo recuperare il nostro territorio, il volontariato non è sufficiente ma è solo folklore tra l'altro fine a se stesso!

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 maggio

Carlo Tonelli candidato Sindaco a Orvieto. Programma e liste di supporto: "Comunisti Italiani" e "Uniti per Cambiare"

Il PD presenta a Orvieto le candidature alla Provincia: per un ente strategico, candidati di provata esperienza

SU LA TESTA! Venerdì 22 maggio ore 18,30 Assemblea pubblica con M.Cecilia Stopponi, Damiano Stufara, Fabio Amato

Ancora minacce ai candidati Sindaco di Fabro. Lettera aperta dei tre candidati ai cittadini

CGIL Orvieto, Venerdì confronto con i candidati del centrosinistra. Sabato presentazione dei racconti di memoria delle donne dello Spi-Cgil

Elezioni Provinciali. Giampaolo Antoniella per Sinistra e Libertà: onestà, volontà, capacità

Liliana Grasso, candidata per il Consiglio Provinciale, Collegio Orvieto 3

Massimo D'ALEMA a Orvieto giovedì 21 maggio alle ore 21. Sarà intervistato da Massimo Giannini, vicedirettore di Repubblica

Il Lions Club Orvieto consegna le Borse di studio del distretto per l'a.a. 2008-2009

Uisp Scherma Orvieto, Bernardo Ricci è Campione Italiano

Ordinanza relativa alla circolazione stradale nel centro storico per sabato 23 maggio in occasione del Premio Internazionale per i Diritti Umani

Treni: ancora disagi pesanti. Se la situazione non fosse disperata ci sarebbe da ridere!

Venerdì e sabato "Rugantino" al Teatro Mancinelli. Allestimento a cura delle Scuole Secondarie di Orvieto

Inaugurazione del nuovo antistadio in erba sintetica al "Luigi Muzi" di Ciconia

Riflessioni in margine alla nuova lottizzazione Fanello

"Segna la tua meta". Domenica ad Orvieto il grande rugby, solidarietà e festa per l'Abruzzo

Debiti fuori bilancio per la conclusione della causa con l'ex Artesia. Conticelli chiede la convocazione urgente dei capigruppo e scrive alla Prefettura

Comunità Montana: Sinistra Critica stigmatizza l'intollerabile paralisi che dura da mesi

Presentata ad Allerona la lista di Rocchigiani

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni