ambiente

Un "Mondo senza rifiuti" con l'associazione Il Ginepro

venerdì 20 aprile 2012
Un "Mondo senza rifiuti" con l'associazione Il Ginepro

"Cumuli di immondizia ancora inondano le nostre strade, i campi, i nostri torrenti. Si fa presto a gettare per terra un rifiuto o un imballaggio, un foglio, un fazzoletto, un bicchiere di plastica, una bottiglietta, il gratta e vinci, la scatola delle sigarette e così via per lunghi metri che diventano a mano a mano chilometri."

"Sono i chilometri - spiega l'associazione Il Ginepro - di un campionario unico ed originale tipico della nostra società e che le nostre comunità mostrano in propria rappresentanza, come parte distintiva del proprio uso e costume, del proprio modo di essere, di rapportarsi con gli altri e con il territorio e l'ambiente che ci circonda. Non tutti sono naturalmente così, ma il risultato rimane pur sempre questo. Vale la pena allora di continuare a riflettere su come siamo e su come potremmo essere e infondere in ciascuno di noi, un modo di pensare nuovo, oltre il puro egoismo, la distrazione e la negligenza, il menefreghismo, il disprezzo degli altri e della natura che ci circonda.

Un Mondo senza rifiuti, un'iniziativa coordinata e organizzata da anni ormai dall'Associazione Il Ginepro continua ad essere necessaria, ancora di più oggi che a distanza dalla prima edizione, più di dieci anni fa, mostra malgrado tutto la sua attualità. La Scuola e l'informazione hanno fatto molti passi in avanti in questi anni, le istituzioni pur sempre molto impegnate sono ancora al passo, nel giungere ad un modello di gestione dei rifiuti concentrato sul riuso, sulla riduzione e sul riciclo.

Non si trovano più come una volta lavatrici, lavastoviglie, stufe, batterie, copertoni e persino cessi, abbandonati un pò qua e un pò là; qualcosa è senz'altro migliorato, ma molti luoghi sul nostro territorio rimangono invasi da questi e altri rifiuti e incombe un nuovo problema apparentemente meno diffuso in passato: la sporcizia ai bordi delle strade, dei nostri vicoli, delle nostre vie, delle nostre città e luoghi abitati e pubblici, giardini, parchi, piazze, monumenti ed edifici storici, angoli delle case.

Sabato 21 Aprile inviteremo ancora una volta la cittadinanza a rimediare al problema, almeno per un piccolo e parziale pezzo di territorio. Questa volta ci dirigeremo verso il Torrente Pozzangone, affluente di destra del Fiume Paglia, che scende in prossimità dell'abitato di Monterubiaglio, fino a raggiungere la Loc. Coriglia, ove recentemente sono stati rinvenuti e portati alla luce reperti di una antica villa romana.

Tutte le persone che vorranno aiutarci potranno ritrovarsi in P.za F.lli Bandiera ad Allerona Scalo, alle ore 8.30. La partenza è prevista per le ore 9.00 e alle ore 11:00 per chi vorrà sarà possibile, presso i giardini pubblici di Allerona Scalo, gustare una buona colazione solidale offerta da Piano Terra, la Bottega equo e solidale di Orvieto. Qui ci ritroveremo con i ragazzi della 1° Media dell'IC Muzio Cappelletti, che nel frattempo avrà operosamente ripulito il centro abitato di Allerona Scalo.
L'attività terminerà per tutti intorno alle ore 12.00.

Ogni zona sarà contrassegnata da una targa che verrà apposta temporaneamente per avvisare gli altri cittadini a memoria dell'avvenuta ripulitura.

Alla giornata è stato gentilmente concesso il patrocinio dei Comuni di Castelviscardo e Allerona, che metteranno a disposizione i mezzi necessari e ci sarà la collaborazione della Scuola IC Muzio Cappelletti, già menzionata e il gruppo fb "Gli Ambientofili", nato di recente per tenere pulite le nostre strade e che nei prossimi mesi continuerà l'opera volontaria di bonifica e riqualificazione dei siti inquinati.

Le nostre future iniziative - conclude Il Ginepro - saranno tese a supportare l'opera di riqualificazione a fianco delle istituzioni e delle altre realtà ed iniziative sociali, sviluppare e supportare l'azione divulgativa ed educativa portata avanti con energia dalla Scuola, monitorare e censire i siti e i luoghi inquinati e esigenti di bonifica su tutto il territorio del Bacino del Fiume Paglia. Tutto questo lavoro, che per fortuna viene da più parti, sarà infine convogliato verso il sostegno e lo sviluppo ad un modello di gestione dei rifiuti sostenibile ed ecologico, che non abbia più al centro il problema di gettare il rifiuto, ma quello di saper e poter utilizzare e rigenerare una risorsa."

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Programma Pozzangone (SP 45)
ore 8:30 Ritrovo Piazzale Flli Bandiera
ore 9:00 Trasferimento presso il Torrente Pozzangone e ripulitura
ore 11:00 Rientro e colazione solidale presso i Giardini pubblici di Allerona Scalo
ore 12:00 Termine attività

Programma scolastico Allerona Scalo
ore 9:30 Partenza dal Piazzale delle Scuole Medie ed Elementari di Allerona Scalo
ore 11:00 Arrivo ai Giardini Pubblici e colazione solidale
ore 12:00 Termine attività

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"