ambiente

Salva la Badia di Ficulle. Il TAR conferma il vincolo imposto dal Ministero dei Beni Culturali nel 2009

domenica 23 gennaio 2011
Salva la Badia di Ficulle. Il TAR conferma il vincolo imposto dal Ministero dei Beni Culturali nel 2009

Il Tribunale Amministrativo Regionale, con la sentenza n.16/2011 depositata il 20 gennaio 2011, respinge il ricorso della Società Agricola Badia s.r.l. contro il vincolo di tutela indiretta a salvaguardia della integrità della Chiesa di San Nicola al Monte Orvietano e del complesso della Badia San Nicola al Monte ubicati nel comune di Ficulle.

Il vincolo di tutela indiretta era stato apposto in data 30 gennaio 2009 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Umbria a seguito della richiesta in tal senso avanzata dal Comitato per la tutela e la valorizzazione delle valli del Chiani e Migliari (Co.Chia.Mi). La determina del Ministero era stata impugnata dalla Società Agricola Badia s.r.l. presso il Tribunale Amministrativo Regionale con l'appoggio "ad adiuvandum" del Comune di Ficulle. Contro tale ricorso si erano costituti il Ministero per i Beni e le Attività Culturali- Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Umbria con l'appoggio "ad opponendum" del Co.Chia.Mi.

La sentenza del T.A.R. Umbria ribadisce la piena correttezza delle posizioni di quanti avevano sostenuto che il progetto di edificazione di nuove costruzioni per complessivi 7.000 m3, previsto nel piano regolatore del Comune di Ficulle, avrebbe rappresentato un grave danno ambientale per una zona di elevato pregio storico, paesaggistico e culturale. Non a caso il T.A.R. sposa pienamente le motivazioni del vincolo apposto dal Ministero che aveva sostenuto la inammissibilità, sull'area in oggetto, di interventi - tra cui ovviamente nuove edificazioni - che potessero danneggiare la prospettiva o la luce dei beni culturali immobili in essa presenti nonché alterarne le condizioni di ambiente e decoro.

Il Comitato per la tutela e valorizzazione delle Valli del Chiani e Migliari non può che plaudire a questo pronunciamento "anche se rileviamo con rammarico - afferma in una nota stampa - che per l'ennesima volta il Comune di Ficulle, nonostante lo scempio ambientale già perpetrato sulle colline ficullesi in località Conventaccio, continua ad individuare nella cementificazione del territorio una modalità di sviluppo economico senza alcuna lungimiranza circa il mantenimento del patrimonio ambientale esistente. Quest'ultimo è purtroppo ancora minacciato da attività già esistenti o in fase progettuale - conclude il Co.Chia.Mi. - su cui sarà necessario esercitare la massima vigilanza da parte dei cittadini attivi e per le quali verranno adottate idonee forme di denuncia e di lotta che non esiteremo a portare a conoscenza degli organi di stampa".

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 novembre

A piedi sul "Sentiero dei Vigneti", camminando nella storia con l'Asds Majorana

La Fondazione e la sua partecipazione in Cassa di Risparmio di Orvieto Spa

"Cultura per il No Profit". Un bando per la gestione di tredici gioielli demaniali

Pressing della minoranza, "Sia Orvieto la sede della stazione MedioEtruria"

Nebbia di me

Zambelli Orvieto con grande concentrazione al derby di San Giustino

Ode per la ragazza del Discount

Dentro questo mio accanito desiderio

Caterina Costantini e Lucia Ricalzone al Boni con "Il Club delle Vedove"

Finisce nel fiume Paglia, in buone condizioni l'operaio salvato dai vigili del fuoco

"La rivoluzione giovanile del '68" apre l'anno del Centro di Studio "Bonaventura da Bagnoregio"

Azzurra, Ipc Srl è match sponsor del prossimo turno di campionato

Nuove prospettive turistiche dalla valorizzazione della Via Romea Germanica

Piano di tutela delle acque, la giunta regionale preadotta l'aggiornamento

"Van Gogh Shadow", la cultura multimediale in mostra a Palazzo dei Priori

Sisma, riunione fra Regione, Protezione Civile e Anas per ripristino viabilità

Il Comune incontra i cittadini. Il quarto appuntamento è a Torre San Severo

Glicine dunque

Il Comitato Risparmiatori risponde alla Fondazione Cro

Si presenta il "Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile"

Insieme per dire basta alla violenza sulle donne. Iniziative a Orvieto, in Umbria e a Roma

"La Via della Misericordia nel Lazio. Immagini e riflessioni nell'anno del Giubileo e dei Cammini"

Ferraldeschi (Storia e futuro): "Un'amministrazione comunale che non c'è"

All'Unitre si presenta il libro "Sopportare pazientemente le persone moleste"

Unioni civili. Scontro al calor bianco tra M5S e Sel in consiglio

Sosta gratuita per quattro ore dal 14 dicembre. "Identità e Territorio" contraria

La Regione in campo con 12milioni di euro per il bacino del Paglia, ora la speranza è che partano i lavori

Elezioni Regionali: il Pd ha deciso di concedere il bis a Catiuscia Marini

Caso licenza ex Coop, il Comune batte i pugni: "Non siamo intenzionati a concedere proroghe"

Prima seduta del Cda del Centro Studi: Carlo Mari eletto presidente

Percorso di formazione “Fede Bene Comune - Nuova Civitas”, un momento di approfondimento e riflessione

Dalla chiusura del Giubileo un progetto di speranza e sostegno per l’Oratorio parrocchiale grazie al Rotary di Orvieto

Battipaglia – Azzurra Orvieto: 79 – 59. Rimbalzi difensivi, palle perse e altro fanno la differenza

"La Chiesa dei poveri. Dal Concilio a papa Francesco". Si presenta a Orvieto il libro di monsignor Bettazzi

Completati i lavori di adeguamento del depuratore. Venerdì l'inaugurazione

La tv tedesca racconta in un documentario come Orvieto si salvò dai bombardamenti

Omphalos: "In una città che sostiene tutte le famiglie si vive meglio"

La Compagnia del Limoncello porta in scena "Cercasi Scalandrino"

La figlia di Aldo Moro al convegno della Polstrada: "Lo Stato siamo tutti noi"

Enel effettua taglio piante e deramificazione nei pressi delle linee elettriche