ambiente

Il Paglia esonda per le forti spinte d'acqua. Inoltrata dalla Regione la dichiarazione dello stato di emergenza

martedì 16 dicembre 2008
Si č rotto questa mattina, per le importanti spinte d’acqua di questi ultimi giorni, anche un argine laterale del fiume Paglia in un’area non a rischio di espansione naturale del fiume, appositamente realizzata per essere invasa dalle acque in caso di piena. Nella zona di esondazione, che ha travolto fieno, alcune baracche e animali da cortile, da questa mattina sono presenti i tecnici del Consorzio di Bonifica Val di Chiana Montana e Val di Paglia e quelli della Protezione Civile. Prosegue intanto il monitoraggio di tutto il territorio e dei fiumi Chiani e Paglia. Il Paglia sta a 4,30 mt sopra lo zero idrometrico. Da considerare che la zona di rischio assoluto che fa scattare le misure di emergenza č di 6,80 mt. Secondo il quadro generale delle previsioni del Centro Funzionale di Protezione Civile di Foligno, entro la serata dovrebbero cadere al massimo altri 20 mm. di pioggia. Mentre si spera in un miglioramento, questa mattina la Regione dell’Umbria ha inoltrato al Governo e alla Protezione Civile Nazionale la richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza.

Questa notizia è correlata a:

Chiusa per frana la SS 205 Amerina nel tratto dei Fori di Baschi

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 gennaio