ambiente

Chiusa per frana la SS 205 Amerina nel tratto dei Fori di Baschi

martedì 16 dicembre 2008
Continua a provocare disagi l'ondata di maltempo che non accenna ad attenuarsi in modo sensibile, anche se da domani le condizioni meteo dovrebbero essere in miglioramento nel centro nord. Chiusa da stamattina al traffico la SS. 205 Amerina, al km 48,100 allaltezza dei Fori di Baschi, nei pressi della grande frana che tre anni fa isol per un lungo periodo il territorio di Orvieto dal resto dellUmbria. La circolazione veicolare stata deviata verso Orvieto sulla SP Baschi-Sermugnano e Tordimonte, mentre il traffico pesante, ove possibile, stato indirizzato verso lA1 in direzione Attigliano. La nuova situazione di sicuro disagio e preoccupa per il fatto che, oltre a quella di Tordimonte, lunica ulteriore via alternativa possibile la piccola strada di coronamento della Diga di Corbara, in questo momento non percorribile perch la diga aperta, e il cui accesso permesso solo al traffico leggero. Si sta svolgendo in queste ore un sopralluogo dei tecnici comunali, della protezione civile e dellAnas nella speranza di poter scongiurare la chiusura per un lungo periodo di tempo. Questa eventualit, infatti, determinerebbe una situazione di seria difficolt per la grande viabilit sia ordinaria che straordinaria. Per questa ragione il Sindaco di Orvieto, Stefano Mocio, il Sindaco di Baschi, Isauro Grasselli e la Vice Presidente della Provincia di Terni, Loriana Stella, hanno interessato la Presidente della Regione Umbria per far s che vengano messe in atto tutte le misure indispensabili per la sicurezza, ma assicurando a breve la riapertura della strada. In queste ore verr interessata direttamente, a questo fine, anche la Protezione Civile Nazionale. Intanto, dopo un vertice svoltosi questa mattina in Provincia fra il dirigente alla Viabilit, il Presidente Andrea Cavicchioli e lAssessore al ramo Loriana Stella, il personale della Provincia, oltre ad operare in tutte le strade di competenza, sta monitorando costantemente la SP 11 Todi-Baschi per eventuali provvedimenti di chiusura a causa del deflusso del Tevere.

Il Paglia esonda per le forti spinte d'acqua. Inoltrata dalla Regione la dichiarazione dello stato di emergenza

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 gennaio