ambiente

Rifiuti campani e rifiuti nostrani. La governatrice Lorenzetti scrive a Romano Prodi

venerdì 18 gennaio 2008
La presidente della Regione Umbria, Maria Rita Lorenzetti, ha voluto ribadire e chiarire ulteriormente la posizione assunta dalla Regione Umbria in merito alla vicenda dell’emergenza rifiuti in Campania affrontando, con l'occasione, anche la questione del sequestro del termovalorizzatore di Terni. Di seguito il testo integrale della lettera trasmesso dall'Ufficio Stampa della Regione Umbria: “Caro Presidente, sento l’esigenza di scriverti dopo aver riscontrato inaccettabili strumentalizzazioni rispetto alla posizione assunta dall’Umbria in merito alla vicenda dell’emergenza rifiuti in Campania e in seguito alle recentissime vicende giudiziarie che hanno portato al sequestro dell’impianto di termovalorizzazione della città di Terni, l’unico esistente in Umbria. Vorrei, come ho già fatto a Palazzo Chigi alla tua presenza, dire che l’Umbria condivide i tuoi reiterati appelli al senso di responsabilità di tutti e di ciascuna Regione d’Italia perché la questione “Campania”, per le sue ricadute sull’immagine del nostro Paese nel mondo, è ormai questione nazionale che impone a tutti di fare il proprio dovere. Ebbene, l’Umbria non ha mai negato la sua solidarietà a nessuno. L’ha sempre offerta e senza necessità di alcun appello. Lo ha fatto con generosità innanzitutto verso la Campania, quando ha avuto le condizioni per farlo. Ora, come ho avuto modo di dire sempre a Palazzo Chigi, siamo davvero nelle peggiori condizioni. Aggravate dalla vicenda del sequestro dell’impianto della città di Terni. La posizione della Regione Umbria è limpida. Ma vorrei ribadirtela. Innanzitutto la mia è stata tra le primissime Regioni a dare solidarietà alla Campania, per un’emergenza che dura da tempo, smaltendo da sola, sulla base di tre accordi di programma, circa 170 mila tonnellate di rifiuti provenienti da quella regione, da dicembre 2001 ad aprile 2004. Proprio nell’aprile del 2004 la magistratura ha avviato, sulla vicenda, un’indagine giudiziaria che ha portato all’invio di avvisi di garanzia nei confronti, tra gli altri, dell’ex assessore regionale all’ambiente, dell’ex sindaco della città di Orvieto, in cui è ubicata la discarica dove sono stati smaltiti i rifiuti in questione, funzionari regionali e comunali, e dei vertici della società di gestione del sito. Fu anche disposto il parziale sequestro della discarica”. “Secondo la magistratura sarebbero stati smaltiti quantitativi superiori a quelli previsti dagli accordi e di tipologie non autorizzate. Inoltre, la stessa magistratura ha contestato il mancato pagamento di tutte le somme dovute alla Regione Umbria ed al Comune di Orvieto.Il prosieguo delle indagini ha poi portato al rinvio a giudizio di tutti gli inquisiti e siamo ora nella fase dibattimentale. Ecco perché ho detto, e ribadisco, che è d’obbligo, da parte nostra, la cautela. Ancor più necessaria oggi, in presenza degli sviluppi dell’inchiesta giudiziaria della magistratura ternana sull’impianto di incenerimento dell’Asm di Terni che ha portato anche all’invio di avvisi di garanzia a nove persone, tra le quali vi è il sindaco della città, Paolo Raffaelli, nei quali si ipotizzano reati gravissimi, a cominciare da quello di ‘disastro ambientale’. Oltretutto questa vicenda, a causa del sequestro dell’impianto, mette in ulteriore difficoltà l’intero sistema regionale di raccolta e smaltimento dei rifiuti essendo preclusa l’attività del solo punto di termovalorizzazione attivo in Umbria, costringendoci a conferire tutto in discarica. A fronte di tutto ciò, ritengo che non si possano più rinviare scelte di carattere strutturale che ci aiutino a realizzare, non solo nel breve termine, ma nel medio e lungo periodo, un sistema adeguato e moderno per la gestione di tutto il ciclo dei rifiuti. Questa è, dunque, la ragione per cui nel mio intervento al vertice di Palazzo Chigi ho sottolineato la necessità di affrontare in maniera più decisa la tematica dell’intero ciclo dei rifiuti in tutto il Paese, sia perché dobbiamo tutti insieme determinare le condizioni migliori affinché l’Italia possa definitivamente dotarsi di norme e strumenti adeguati, sia perché – nell’immediato – ciò potrebbe offrire soluzioni per la stessa emergenza in Campania. Ciò significa che ogni regione deve prioritariamente perseguire la riduzione della produzione dei rifiuti, potenziare la raccolta differenziata, spingendosi il più possibile verso il 50 per cento dei rifiuti prodotti, e determinare efficaci scelte industriali, ambientalmente sostenibili, di smaltimento, compresa la termovalorizzazione di ultima generazione, onde evitare che problematiche simili a quelle oggi vissute in Campania possano ripetersi altrove. Obiettivi peraltro indicati anche dalla legge finanziaria”. “In Umbria l’efficacia del Piano regionale di raccolta e smaltimento dei rifiuti in vigore ha ormai esaurito i suoi effetti e abbiamo avviato l’iter per il nuovo Piano. Non ti nascondo che rispetto a quelli che dovranno necessariamente essere gli obiettivi del nuovo Piano (riduzione della produzione di rifiuti, alta raccolta differenziata, ma anche adeguato sistema impiantistico per lo smaltimento), allo stato delle cose in Consiglio regionale non avremmo una maggioranza autosufficiente. Nel frattempo, per far fronte alle esigenze del territorio, abbiamo proceduto all’ampliamento della capacità di accoglienza delle discariche regionali. So che non è una buona cosa, ma siamo stati costretti a farlo. In considerazione di tutto ciò, riterrei davvero utile l’avvio, in tempi rapidi, di un confronto tra Governo, con i Ministri interessati, e Regioni al fine di poter individuare e realizzare azioni condivise per un efficace governo del ciclo dei rifiuti, uscendo così da logiche legate alla contingenza, quando non all’emergenza, mettendo in campo tutte le migliori tecnologie conosciute e sperimentate, senza però escluderne alcuna, compresa la termovalorizzazione, consapevoli che non è possibile proseguire a ‘consumare’ territorio con l’allargamento delle discariche. Ringraziandoti per l’attenzione, colgo l’occasione per porgerti i miei più cordiali saluti”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 ottobre

"Come difendersi da truffe e raggiri". Incontro all'Unitre con il maggiore Rovaldi

Un progetto di formazione per operatori del sociale porta "attimi di resilienza" a Parrano

"Sulle Tracce del Mistero. Una settimana dedicata a ignoto, mistero e paranormale"

Terminati i lavori sulla SR 205 Amerina, sistemate barriere di sicurezza e paramassi

Fissate al 26 ottobre le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Carta Tutto Treno Umbria sospesa, Sacripanti (GM): "Il sindaco si attivi"

Karate, la Scuola Keikenkai in partenza per i Mondiali Iku a Kilkenny

Venticinque candeline per Umbria jazz Winter, nel segno di Thelonious Monk

Cambio al vertice di Ance Umbria. Stefano Pallotta succede a Massimo Calzoni

Orvieto per Tutti: "Varco di Via Malabranca, nuovo provvedimento disomogeneo"

Infoteam della Scuola Sottufficiali dell'Esercito per la Giornata Tricolore

#UjW25, ricco programma di star per celebrare un grande anniversario

Umbria Jazz Winter, storia di passioni e successi

Quattro passi tra le meraviglie di Viterbo. Visita guidata nel centro storico

Turismo, Anci e CAI rilanciano quello sostenibile dei 110 mila chilometri di sentieri italiani

Cammini ed escursioni, intesa tra Pro Loco e CAI per la valorizzazione

Modifiche allo statuto dell'Associazione "Lea Pacini", prima la Commissione costituente

Umbria Jazz Winter # 25, un connubio indissolubile con la Città del Duomo

Quattro giorni nel Villaggio del Teatro con Isola di Confine

"Campioni in Cattedra". I più piccoli intervistano il campione di pallavolo Jack Sintini

Accanto al Duomo, Ippolito Scalza "perde" la testa

Mogol si racconta ad Alessandra Carnevali: "Il mio mestiere è vivere la vita"

Ripartono le attività del Lions Club Orvieto. Anno lionistico 2016/17 dedicato ai giovani

All'Unitre torna "Solo solo canzonette?". La quarta puntata del format è dedicata agli anni '80

Incontro sul Soccorso Alpino e Speleologico Umbria "Sasu" promosso dal CAI

I ladri colpiscono ancora. Nel mirino bar e tabaccherie ai piedi della Rupe

Il Comitato per il No di Parrano diventa sempre più grande

Il patto scellerato

Viabilità, lavori per 250mila euro sulle strade regionali 79 e 61

L'associazione Ippocampo presenta i corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti

Editoria, preadottata la nuova legge regionale. Via alla partecipazione

Nuova seduta per il consiglio provinciale. L'ordine del giorno dei lavori

Tutto pronto per "Zafferiamo". Colori, aromi e sapori invadono Città della Pieve

Umbria Jazz Winter #24, dal 20 ottobre via alle prevendite. Tutto il Programma

Nuove attività all'Unitre. Il plauso del sindaco Gianluca Filiberti

Stella al Merito Sociale al giornalista orvietano Stefano Corradino

Informazione locale, Asu: "Bene la preadozione del Ddl regionale"

"Orvieto sotto le stelle", quaranta auto storiche per la terza edizione

Nuovo incontro ISAO: Agostino Paravicini Bagliani e "Il Bestiario del Papa"

Testate giornalistiche digitali locali, Anso protagonista a Dig.it

Sciopero FS, Trenitalia regionale: "Frecce e servizi locali regolari"

Teatro Null, si riparte. Laboratorio di Teatro al Palazzo della Cultura

Legambiente fa le pulci alla differenziata dell'Umbria. "E i Comuni che fanno?"

Il volo nascosto

Il Grand Tour di Dodecapoli arriva a Vigevano. Ambra Laurenzi e Laura Ricci alla Cavallerizza del Castello Ducale per la rassegna letteraria “Italia Italiae”

Continua la raccolta tappi. I risultati dei primi due anni della benefica iniziativa

Bagni, frazione dimenticata. Grido d'allarme dei Comunisti Italiani: "non c'è più nemmeno il cartello di località!"

Lei lo lascia, lui la insegue, lei chiama il 112. In manette trentottenne di Ficulle per stalking

Approvato il progetto preliminare per i lavori di completamento della Biblioteca "Luigi Fumi"

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

Linux Day #6. Approfondimenti su didattica e sicurezza informatica al Centro Studi

Il Gal Trasimeno-Orvietano finanzia 14 progetti "Cultura che nutre" nelle direzioni didattiche del territorio

Più potere alle donne. A Orvieto forum nazionale delle amministratrici del Partito Democratico

1° Forum nazionale delle Amministratrici democratiche - Programma

Turreni in merito alla falsa lettera attribuita al presidente Frizza: "Sfido il PD a denunciare la mia presunta incompatibilità"

Le produzioni di ArTè. Gli appuntamenti di Ottobre nei vari teatri

Confermare la cassa integrazione alle lavoratrici della Grinta. La CGIL torna sulla vicenda del tessile orvietano

I parlamentari umbri del PD chiedono un rapido intervento del Ministro della Giustizia: "fatti non parole per le carceri umbre"

"Sogni di Autori Vari". Parte il progetto finanziato dalla Fondazione CRO dedicato a ragazzi e ragazze con diversa abilità

"Sogni di autori vari" - Il progetto e le modalità di accesso ai corsi

Una diffusa esigenza di cambiamento

Presentato ad Allerona il progetto Parchi Attivi

Bilancio: Il riequilibrio del poco o niente

Ma secondo il PdL siamo a un passo dal risanamento