ambiente

Allerta meteo. Una nota della protezione civile diramata dal Sistema Protezione Civile Intercom di Orvieto

lunedì 19 marzo 2007
Dopo quello del 18 marzo arriva un nuovo integrativo avviso della Protezione civile sulle avverse condizioni metereologiche. Dalla serata di oggi 2007 e per le successive 24-36 ore, si legge in una nota, " previsto un netto calo delle temperature e, dalla giornata di domani, sono attese precipitazioni nevose. Sui settori alpini la quota neve si attester a 500-700 metri, in successivo calo fino a 300-500 metri, eccezionalmente anche a quote inferiori. Mentre sul settore appenninico settentrionale la quota neve si attester al di sopra dei 900-1100 metri in progressiva diminuzione fino a 400-600 metri e localmente a quote inferiori e su quello appenninico centrale e sulla Sardegna la neve si attester intorno a 1200-1400 metri e fino a 600-800 metri, localmente anche a quote inferiori". Secondo i dati attualmente disponibili la Protezione civile informa che "sono, inoltre, previste nevicate sul settore appenninico meridionale con quota neve intorno ai 1200-1400 metri, a scendere fino a 800-1000 metri, localmente a quote inferiori". Il dipartimento della Protezione civile seguir l'evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le sale operative delle Regioni interessate, i gestori delle Reti autostradali Italiane, l' Anas e il Centro di coordinamento nazionale in materia di viabilit, raccomandando, conclude il comunicato, "prudenza a chi dovesse mettersi in viaggio e ricorda di mantenersi informati sintonizzandosi sulle frequenze dei canali di pubblica utilita' "Ciis viaggiare informati, Isoradio" e delle emittenti territoriali che trasmettono le notizie sulla viabilita'".

Commenta su Facebook